file Il LATTE non previene le fratture ossee e decalcificazione, favorisce l'acne!

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #190012 da elisa751
febea, conosco già quel sito, grazie!!! io non ho ancora figli, ma sicuramente eviterò di fargli mangiare la carne!!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #190183 da Tuia99
Al sopraggiungere della menopausa, specie nei primi anni, le ossa diminuiscono considerevolmente il loro contenuto di calcio. Pare logico, quindi, raccomandare, a questa età (ma anche prima, per non arrivare alla menopausa con poche riserve), un abbondante apporto di calcio con la dieta. Poiché il latte e i formaggi sono alimenti ricchissimi di calcio (nei formaggi stagionati come il parmigiano si arriva addirittura ad oltre un grammo di calcio per cento grammi di prodotto), molti medici raccomandano di mangiare tanto formaggio. Quel che dovremmo sapere sapere, però, è che la principale causa alimentare di osteoporosi non è la carenza di calcio, bensì l‟eccesso di proteine animali. Le proteine animali sono più acide di quelle vegetali e tendono ad acidificare il sangue. L‟organismo è molto attento a mantenere un livello di acidità controllato perché ogni squilibrio avrebbe gravi conseguenze (ipereccitabilità neuromuscolare o tetania). Non appena le sostanze acide assorbite con gli alimenti superano la capacità di controllo dei bicarbonati presenti nel sangue, l‟osso libera dei sali basici di calcio per tamponare l‟eccesso di acidità. Le ossa, infatti, non hanno solo funzione di sostegno, ma hanno un ruolo importante nell‟equilibrio dei sali minerali. I tanto reclamizzati latticini sono certo ricchi di calcio, ma sono anche un concentrato di proteine animali. Non esiste un solo studio che abbia documentato che una dieta ricca di latticini in menopausa sia utile ad aumentare la densità ossea e a prevenire le fratture osteoporotiche. Alcuni studi hanno addirittura riscontrato che la frequenza di fratture in menopausa è tanto maggiore quanto è maggiore il consumo di carne e di latticini. Naturalmente rimane logico garantire un sufficiente apporto alimentare di calcio, purché non provenga solo dai latticini. Ne sono ricchissimi vari semi, soprattutto il sesamo e le mandorle, i cavoli, soprattutto i broccoli, i prodotti del mare, soprattutto le alghe (sempre più raramente mangiate in Occidente), ma anche il pesce (soprattutto i pesci piccoli e le zuppe di pesce dove si mangiano anche le lische), il pane integrale a lievitazione naturale, i legumi.

tratto da "Il cibo dell'uomo" di Franco Berrino
Direttore del Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione
Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori
MILANO


è pazzesco! ogni donna di questa terra è convinta che per prevenire l'osteoporosi debba mangiare latte e latticini e la cosa più pazzesca è che il 99% dei medici di questa terra pensano la medesima cosa!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #190192 da Giuseppe Bartelli
Nessuno ha detto che per prevenire l'osteoporosi quello che conta non è il calcio che qualsiasi persona occidentale con una dieta onnivora o vegetariana ne prende una quantità più che sufficiente, ma è la Vitamina D.
Senza vitamina D il calcio nel lume intestinale non viene assorbito.
Oggi rispetto ai nostri nonni passiamo le giornate chiusi in casa, negli uffici, nelle scuole... sapendo che il 90% della produzione della vitamina D deriva dalla reazione cutanea attraverso i raggi UV, vien da sè che la maggior parte della popolazione (dai bambini agli anziani) è in uno stato di insufficienza di vitamina D. Le percentuali ufficiali parlano del 40%, un dato spaventoso se si pensa a tutte le nuove azioni scoperte recentemente della vitamina D (soprattutto immunomodulatrice, ormai è confermato che una carenza di vitamina D è un fattore di rischio per malattie autoimmuni come diabete 1, sclerosi multipla ma anche neoplasie come quella della prostata e del colon)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #190259 da ari

Al sopraggiungere della menopausa, specie nei primi anni, le ossa diminuiscono considerevolmente il loro contenuto di calcio. Pare logico, quindi, raccomandare, a questa età (ma anche prima, per non arrivare alla menopausa con poche riserve), un abbondante apporto di calcio con la dieta. Poiché il latte e i formaggi sono alimenti ricchissimi di calcio (nei formaggi stagionati come il parmigiano si arriva addirittura ad oltre un grammo di calcio per cento grammi di prodotto), molti medici raccomandano di mangiare tanto formaggio. Quel che dovremmo sapere sapere, però, è che la principale causa alimentare di osteoporosi non è la carenza di calcio, bensì l‟eccesso di proteine animali. Le proteine animali sono più acide di quelle vegetali e tendono ad acidificare il sangue. L‟organismo è molto attento a mantenere un livello di acidità controllato perché ogni squilibrio avrebbe gravi conseguenze (ipereccitabilità neuromuscolare o tetania). Non appena le sostanze acide assorbite con gli alimenti superano la capacità di controllo dei bicarbonati presenti nel sangue, l‟osso libera dei sali basici di calcio per tamponare l‟eccesso di acidità. Le ossa, infatti, non hanno solo funzione di sostegno, ma hanno un ruolo importante nell‟equilibrio dei sali minerali. I tanto reclamizzati latticini sono certo ricchi di calcio, ma sono anche un concentrato di proteine animali. Non esiste un solo studio che abbia documentato che una dieta ricca di latticini in menopausa sia utile ad aumentare la densità ossea e a prevenire le fratture osteoporotiche. Alcuni studi hanno addirittura riscontrato che la frequenza di fratture in menopausa è tanto maggiore quanto è maggiore il consumo di carne e di latticini. Naturalmente rimane logico garantire un sufficiente apporto alimentare di calcio, purché non provenga solo dai latticini. Ne sono ricchissimi vari semi, soprattutto il sesamo e le mandorle, i cavoli, soprattutto i broccoli, i prodotti del mare, soprattutto le alghe (sempre più raramente mangiate in Occidente), ma anche il pesce (soprattutto i pesci piccoli e le zuppe di pesce dove si mangiano anche le lische), il pane integrale a lievitazione naturale, i legumi.

tratto da "Il cibo dell'uomo" di Franco Berrino
Direttore del Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione
Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori
MILANO


è pazzesco! ogni donna di questa terra è convinta che per prevenire l'osteoporosi debba mangiare latte e latticini e la cosa più pazzesca è che il 99% dei medici di questa terra pensano la medesima cosa!


..appunto ;)..scendiamo al 95% dei medici che non lo sanno ;D

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 1 Mese fa #192423 da Ernegiacob
Anch'io da Vegetariano condivido l'articolo e conosco l'opinione del Dott. Berrino, che seguo con stima.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Settimane fa #192799 da ari

Anch'io da Vegetariano condivido l'articolo e conosco l'opinione del Dott. Berrino, che seguo con stima.


mi fa piacere ;)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Settimane fa #192877 da giovannag

Febea, io solo da pochi mesi, ma è una delle scelte migliori che abbia mai fatto!


Anche io  :P

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: ishasjDomenica Vadalà
Tempo creazione pagina: 0.450 secondi
Powered by Forum Kunena