map-pin GERMANIA

  • rolando
  • Avatar di rolando
  • Visitatori
  • Visitatori
9 Anni 10 Mesi fa #174884 da rolando
Risposta da rolando al topic Re:GERMANIA
uhm non credo che in Baviera si possa guadagnare di più, perchè il contratto è definito a livello nazionale attraverso
il TV-Ärzte/VKA che potete benissimo leggere su questo sito internet:

www.vka.de/site/home/vka/tarifvertraege_...erzte/tv-aerzte-vka/

aprendo la pagina e digitando sopra il link, vi si aprirà un altro link che vi porterà al contratto "tipo" che viene firmato dal futuro specializzando (perchè tipo?  perchè ogni Land può modificare, non stravolgendo,alcuni punti, mi riferisco ai giorni di ferie, di malattia,
magari alle ore massime che possono essere fatte durante una settimana e così via)
Alla fine della pagina se scorrete e provate a leggere tutto, troverete lo stipendio LORDO non netto di uno specializzando tedesco!
Come potete vedere all' inizio si guadagnano circa 3.700 euro lordi che netti diventerebbero, sui 1800-1900 circa al mese.
La colonna ENGELTGRUPPE I indica la colonna degli specializzandi
  "        "                        "                II    "        la colonna degli specialisti  (FACHAERZTE)
  "        "                        "                III    "      la colonna degli aiuti (OBERAERZTE)

La riga STUFE indica gli anni di lavoro (l' anzianità) che scatta anno dopo anno.

Inoltre è DEVO aggiungere che chi è sposato, ha delle agevolazioni fiscali in quanto si pagano meno tasse, se si hanno figli ci possono essere ulteriori agevolazioni che crescono proporzionalmente al numero dei figli. Chiaramente se il coniuge ha un lavoro la pressione fiscale sarà superiore a chi ha un coniuge che non lavora. Diciamo che un medico appena laureato, non sposato, senza figli a carico, può guadagnare di base un massimo di 1.800-1.900 € (in Italia attualmente se non sbaglio guadagna uno specializzando 1876 € mensili) che possono aumentare di 70-100 euro in base ai giorni lavorativi del mese. Mi spiego meglio: febbraio ha 28 giorni e generalmente ci sono 20 giorni  lavorativi; marzo  ha 31 giorni e teoricamente i giorni lavorativi sono 23  (il conteggio che ho fatto è puramente matematico in modo da rendere chiaro il meccanismo)
quindi lo stipendio base può variare fino a 2000 €.
Chiaramente se si iniziano a fare le guardie notturne (da soli!) lo stipendio aumenta proporzionalmente alle ore di lavoro (attenzione però che aumentano anche le trattenute fiscali, e qui la pressione fiscale è abbastanza elevata!!!Personalmente quasi metà del mio stipendio se ne va in tasse!!!!)

La differenza essenziale che esiste tra italia e germania è una---> in germania lo specializzando è un assistente (assistentarzt) in iitalia è un medico in formazione pertanto la retribuzione è diversa!
un assistente è considerato gìà un medico e viene trattato come medico (non solo dal punto di vista remunerativo, ma anche lavorativo e mi riferisco alle responsabilità e al carico di lavoro veramente estenuante in alcuni momenti)
un medico in formazione, come dice già la definizione, è ancora in una fase in cui deve "formarsi" pertanto non viene trattato come medico anche se in alcuni casi il carico di lavoro è sempre estenuante.

La favola che in germania i medici guadagnano spropositi poteva andare bene quando c' era il marco, perchè il cambio con la lira allora era veramente vantaggioso, ma ora se si vuole guadagnare tanti soldi bisogna lavorare tantissimo!!
E' bello all' inizio ma poi dopo un paio di anni ti distruggi perchè pensare solo a lavoro e concentrare il riposo solo nelle 4 settimane che ti danno di ferie è veramente poco (chiaramente a mio avviso).

colleghi spero questa volta di esservi stato d' aiuto e di avervi chiarito dubbi sui possibili e "veri" guadagni qui in germania.




Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #175689 da fpc_med
Risposta da fpc_med al topic Re:GERMANIA
1)@ rolando: tu sei in Germania a fare la specializzazione?

2)vorrei esprimere un mio pensiero. Per quello che riguarda me, non vado in Germania perchè si guadagna di più (fidatevi che gli stipendi sono più alti, conosco varie persone che stanno facendo la specializzazione li, poi non ho mai conosciuto medici morti di fame) ma per trovare un altra cultura medica e un altra cultura sociale. In ospedale si lavora meglio di qui ed è innegabile visto che in reparto alcune volte mancano le più banali medicine e attrezzature. Io vorrei crescere da un punto di vista professionale vorrei eseguire interventi che so che qui non potrei fare e sopratutto voglio vivere in una nazione civile!! non sottovalutate questo punto, sembra una cosa da nulla ma per me conta tantissimo. Io l'egoismo, la scostumatezza, la "furbizia" ci chi pensa di essere più furbo di te, non la sopporto più.
non mi spaventa andare fuori in una nazione diversa dalla mia e non mi sentirei sconfitto se un giorno dovessi tornare (magari perchè la situazione è cambiata anche qui) sono consapevole dei sacrifici che dovrò fare ma sinceramente in questi 6 anni di medicina già ne ho fatti tanti e non li voglio sprecare restando qui, tanto vale farne altri e crescere.

3) per chi è o è stato in Germania a lavorare mi potrebbe dire quel'è stata la cosa più difficile a cui abituarsi? il clima, la lingua, le persone, il modo di lavorare..

Grazie a tutti..
Ringraziano per il messaggio: narcos84

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #175967 da atsic
Risposta da atsic al topic Re:GERMANIA
Per quanto riguardo gli straordinari, c'è un tetto massimo che non si può superare? Così come, vi è un tetto massimo di lavoro oltre il quale uno specializzando non può andare?

Ultima domanda. Per uno specialista in germania è possibile avere attività in clinica affiancata ad attività privata, oppure il contratto solitamente prevede un rapporto di esclusività con l'ente per il quale si lavora?

Grazie in anticipo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #176060 da lunatica
Risposta da lunatica al topic Re:GERMANIA
Ciao a tutti!
sono una specializzanda di medicina interna a Monaco di Baviera.Sono italiana ma ho studiato medicina a Berlino.

Purtroppo devo smentire quello che ha scritto Rolando.Molti punti che ha scritto sono veri come ad esempio che in Germania lo specializzando viene considerato come un medico,ha i propri pazienti da curare dall inizio alla fine e che la quantita di lavoro e molta, ma sui guadagni e sui tipi di contratti non ha assolutamente ragione.

Innanzitutto non esiste solamente il tipo di contratto da lui scritto ,che vale solo per gli ospedali comunali ovvero quelli non universitari.
In Germania esistono diversi tipi di contratti: quello comunale,quello universitario,quello delle cliniche private (e ne esistono di diversi) e quello delle cliniche "relligiose". Il tipo di stipendio a seconda del tipo di contratto e´ diverso (gli universitari di solito prendono un po di piu) e le clausule a seconda del contratto cambiano da clinica a clinica (nel senso che alcune cliniche pagano tutti gli straordinari, altre danno tempo libero ect..) inoltre in Baviera nelle cliniche universitarie (e parlo per esperienza propria) viene data anche la cosidetta Zulage della Baviera, ovvero un aumento dello stipendio.
Considerando il tipo di contratto scelto da Rolando (ovvero quello degli ospedali comunali) si guadagna 3735 circa lordi al mese che levando le tasse (e questo ha ragione che sono alte) arrivi a prendere come minimo mensile uno stipendio di 2131 euro netti al mese, ben diverso dalle 1800-1900 euro mensili al mese.

oeffentlicher-dienst.info/c/t/rechner/ae...0&zv=VBL&f=0&zulage=

E comunque difficile che durante un mese non vengano fatti Nachtdienste,ovvero turni notturni, che ti alzano di un altro po lo stipendio.Inoltre molti ospedali,ma non il mio, offrono anche la cosidetta Poolbeteiligung, ovvero una certa percentuale sui pazienti privati.
Personalmente riesco a guadagnare minimo sui 2500/2600 euro netti al mese.
Non sto dicendo che Rolando dice cose che non sono vere,ma mi riesce veramente difficile pensare che, facendo una specializzazione in Germania in un ospedale comunale (dove anche molti miei amici lavorano),riesce a guadagnare fino a 2000 euro netti al mese.
Inoltre c e da dire che in Germania non bisogna pagare le tasse universitarie se si e in specializzazione ne i costi per la scuola di specializzazione ( e correggetemi colleghi italiani se dico cose che non sono giuste  ;)  )
In Germania mi sono trovata sempre bene,anche a livello climatico (sono un italiana un po particolare) anche se devo dire che la cordialita e la familiarita italiana un po mi mancano!
Non so che tipo di certificazione di lingua serva per entrare in specializzazione ma posso assicurarvi che in Germania cercano sempre nuovi medici,magari non nelle citta piu grandi e che fino ad adesso non conosco nessuno che ha studiato con me che non ha trovato un posto di lavoro.
Non sto dicendo che qua si naviga nell oro e che la Germania e il miglior paese d Europa ma penso che ,dopo aver studiato 6 anni all universita sia "straziante" dover aspettare molto tempo per entrare a fare una specializzazione dove vengono assegnati 3-4 posti all anno e con la difficolta´di dover superare da una parte i raccomandati e dall altra i colleghi che per anni hanno frequentato il reparto senza essere pagati e che giustamente aspettano di ricevere il proprio posto di lavoro.

Vi auguro un bon fine settimana!!
A presto

Martina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #176135 da AntoMIo
Risposta da AntoMIo al topic Re:GERMANIA
Forse lo avete già postato, ma sinceramente non riesco a leggere 17 pagine di forum, in ogni caso vi segnalo un link che rimanda direttamente al sito dell'ambasciata tedesca... www.rom.diplo.de/contentblob/3235866/Dat...0387/ARZT_in_DEU.pdf
Nessuna specificazione riguardo all'obbligo o meno di dover avere un attestato di conoscienza della lingua, oggi penso di fare un salto al Goethe mentre domattina all'ambasciata, così taglio la testa al toro

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #176327 da franz
Risposta da franz al topic Re:GERMANIA
salve a tutti.
seguo da un pò questa conversazione perchè anche io sono intenzionata a proseguire con la specializzazione in germania.
in realtà non parto da 0, visto che ho fatto un anno di erasmus e ho preso un diploma di lingua (C1).

ho letto il tuo intervento, martina (grazie per le tue delucidazioni!) e ti volevo chiedere: quanto è difficile per uno straniero entrare nelle grandi città o comunque negli ospedali di un certo livello? nel senso, una persona che già parla e scrive bene la lingua (in maniera non affatto solo scolastica) ha davvero le stesse possibilità di un tedesco?
sarò banale ma a me piacerebbe molto neurologia a berlino. punto in alto anche se magari dovrò abbassare il livello delle mie aspettative.

e a parte la lingua: cosa viene richiesto in un colloquio di lavoro? so che i titoli contano fino ad un certo punto, conta molto quello che si sa fare, ma come viene valutato questo?

per quanto riguarda le domande fatte precedentemente:
io ho provato l'anno scorso a fare un mese di Famulatur (tirocinio in ospedale), ho chiesto al Charitè ma non ho avuto grandi risposte (forse hanno già troppi studenti) e alla fine sono andata a Tubinga. Senza problemi mi hanno detto di presentarmi il giorno in cui volevo iniziare e così ho fatto. I primi giorni sono stati tremendi, loro sanno fare molte cose pratiche e io 0. ma alla fine è servito tantissimo, lo consiglio a tutti coloro che vogliano rendersi conto di cosa significa il lavoro di ospedale in germania e naturalmente vogliano approfondire il linguaggio di corsia. anche se bisogna essere pronti a non scoraggiarsi!

per quanto riguarda la lingua, secondo me è impensabile di lavorare con meno di un B2. Non che bisogni per forza avere un pezzo di carta, intendo solo che lavorare in un paese straniero, in un ambiente come quello ospedaliero non è una passeggiata e bisogna investire molto sullo studio della lingua, altrimenti si rischiano a parte le figuracce anche problemi seri (vedi fare male a qualcuno). Conoscere una cultura non è solo parlare la lingua ma anche conoscere le usanze e le regole e questa forse è la cosa più difficile.

comunque per chi fosse interessato l'esame di C1 è un esame per cui ci si deve preparare ma non è affatto impossibile. Conta moltissimo avere svolto gli esercizi prima, per conoscere il modo in cui si deve ragionare ma per il resto non è niente di trascendentale. il B2 deve essere simile solo più facile.

spero di non aver posto troppe domande e di aver contribuito alla discussione.
a presto,
francesca

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 7 Mesi fa #176388 da lunatica
Risposta da lunatica al topic Re:GERMANIA
Ciao Francesca,
nel tuo caso non mi farei molti problemi..hai gia avuto esperienze in Germania facendo la Famulatur.In genere la Famulatur viene fatta durante il corso di studi (non mi ricordo bene se ho fatto 3 o 4 mesi  ;) ) e in genere vengono svolti le funzioni di base che dovrai poi fare durante la specializzazione.Chiaramente avrai visto che un Assistentarzt fa ancora molte altre cose tra cui scrivere le lettere di dimissioni,curare dall inizio alla fine i propri pazienti (in medicina interna ho 15 pazienti), curarsi anche degli studenti (sempre se sono previsti dei corsi) ect..
Nel tuo caso non penso proprio che venga fatta una discriminazione se vieni dall Italia..verrai trattata alla pari dei tedeschi. In Germania e difficile avere delle raccomandazioni e se ci sono vengono fatte soprattutto se vieni appoggiata da un medico, nel migliore dei casi da un Oberarzt, nel reparto in cui hai gia fatto un tirocinio (Famulatur o PJ).
Durante il colloquio ti trovi di fronte al primario e in genere agli Oberärzte.Loro hanno in mano la tua Bewerbungsmappe (che devi fare accuratamente) e le domande possono essere le seguenti: come mai hai scelto neurologia?che esperienze hai fatto nel campo? cose sai fare "praktisch" in neurologia?hai gia scritto un Doktorarbeit (purtroppo so da una mia amica che e in anestesia qua in germania ma che ha studiato a Milano che la vostra tesi di Laurea non viene considerata qua come Doktorarbeit, sicuramente se pero hai fatto delle pubblicazioni o sei stata a congressi e gia un grosso punto in piu a tuo favore!!)
Poi arrivano le domande "speciali" per noi italiani che le hanno fatte pure a me che ho studiato in germania: come mai ha scelto di lavorare qua in Germania?come mai non in Italia?Ha intenzioni di tornare in Italia? Ha famiglia? Piani familiari (se hai intenzione di rimanere incinta in breve tempo  :-[ ) ? Dove ti vedi tra 5 anni? e tra 10? Che tipo di lingue conosci? Pensi che avrai dei problemi linguistici durante il lavoro? sei belastbar? come ti comporti nei Notfälle?
Le domande possono sempre essere diverse,quelle che ti ho scritto sopra sono un po quelle standard.Alcuni mi hanno chiesto anche cosa fanno i miei, che voto ho preso alla maturita ect..Fatti vedere sempre sicura e competente.Alla fine del colloquio devi porre tu delle domande..in genere i profs ci tengono che tu abbia altre domande da fare (per esempio puoi chiedere in che reparto inizieresti, se e prevista una Einarbeitungszeit, chi ti supervisiona, i turni ect..) MI RACCOMANDO NON CHIEDERE DEL GUADAGNO..questa domanda non ha nemmeno tanto senso dal moemnto che lo puoi vedere da sola su internet e quasi tutti guadagnano la stessa cosa,l unica cosa che cambia e come vengono retribuiti gli straordinari e se hai una percentuale in piu sui pazienti privati.
Alla fine spesso e prevista un Probetag, che possono essere anche due o tre.Alcune cliniche non lo pretendono,dove ho fatto io i colloqui purtroppo si. Durante questi giorni vedi com e la clinica,come sono i profs ect.Allo stesso tempo vedono loro come lavori, quali sono le tue competenze e se sei una candidata al posto.


Con un C1 mi farei davvero pochi problemi..la lingua viene sopratutto quando vivi nel paese e i profs vengono spesso incontro se vengono fatti degli errori sulle lettere di dimissioni (nella mia clinica devo dettarli su un registratore e poi vengono scritti dalle Schreibdamen che chiaramente correggono sia errori grammaticali che di struttura!!)

Non penso che sia impossibile trovare un posto di lavoro a Berlino..partire con i presupposti di entrare alla Charite mi sembra un po troppo ( mi posso sicuramente anche sbagliare!!!). Di solito e piu difficile entrare nelle cliniche universitarie e a mio parere, a meno che tu non voglia fare carriera universitaria, non ha nemmeno senso dal momento che all universita devi sia lavorare, sia fare ricerca...e anche tanta!!Devi seguire gli studenti,aprire gruppi di ricerca dove tu sei il tutore ect..
Fossi in te inizierei da un Kreiskrankenhaus o Privatklinik dove la ricerca gia non viene fatta e la vita,anche se c e da lavorare tanto, e un po piu leggera.

qua vedi cosa ti serve per lavorare in germania:http://www.aerztekammer-berlin.de/10arzt/15_Aerztliche_Weiterbildung/32_Merkblatt_WB_AuslaendAerzte.html

per vedere in quali cliniche puoi mandare la tua Bewerbungsmappe devi vedere sempre nel sito..io conosco solo il sito della Baviera..mi sa che ci devi studiare un po (nel senso cercare la lista dei Befugnisse ovvero le cliniche dove puoi fare la specializzazione e dove vedi anche quanti anni possono convalidarti per la tua specializzazione)

Fossi in te proverei a trovare un posto di lavoro qua in Germania..magari non disdignerei nemmeno di iniziare in una clinica non proprio nel centro di berlino ma in periferia.Dopo che hai un po di esperienza sara sempre piu facile avvicinarsi al centro!

A presto!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 7 Mesi fa #176435 da buffypoz
Risposta da buffypoz al topic Re:GERMANIA
Ciao a tutti!
ho letto di francesca che ha fatto tirocinio in germania.anch'io vorrei farlo,ma non so come muovermi.qualcuno può aiutarmi?
vi lascio la mia mai: giuliapo85@yahoo.it
Grazie in anticipo!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 7 Mesi fa #176616 da franz
Risposta da franz al topic Re:GERMANIA
ciao pietro
per la famulatur io ho guardato un pò di siti delle varie uni ... ti mando dei link dell'uni di tubinga (che è quello che conosco meglio)

qui spiega cos è una famulatur (ma puoi cercare anche su wikipedia)
www.medizin.uni-tuebingen.de/Studierende...dizin/Famulatur.html

questo è il link del reparto in cui ho fatto io la famulatur (ematologia oncologica) l'anno scorso: diciamo che messo così non serve a molto, è solo per darti un'idea del tipo di pagina che dovresti cercare se vuoi prendere contatti con la persona che organizza i tirocini degli studenti. Purtroppo non in tutti i siti e non per tutti i reparti è così chiaro, bisogna spulciare un pò.
www.medizin.uni-tuebingen.de/webim2/ifw5.htm

martina grazie mille ancora per le tue spiegazioni!
sicuramente cercherò un lavoro in germania quando finirò perchè qui non c'è molta speranza (e dopo tutti gli sforzi fatti per imparare la lingua non mi sembra il caso di accontentarsi). per quanto riguarda il discorso della carriera universitaria, è proprio quello che vorrei fare. anche se magari iniziare in un posto più tranquillo non sarebbe una cattiva idea. sai se si può cambiare sede di specializzazione nel corso degli anni?
grazie mille!
francesca

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 7 Mesi fa #176646 da fpc_med
Risposta da fpc_med al topic Re:GERMANIA
Salve a tutti,
avrei un paio di cose da chiedere:
Intanto il Famulatur è un tirocinio non retribuito come i classici tirocini che si fanno qui? Quanto è utile farlo per conoscere meglio la lingua, il sistema e soprattutto per il curriculum?
Poi vorrei sapere, visto che con la lingua non parto da un livello alto, se iniziando da un centro piccolo(dove so che c'è grossa carenza di medici) c'è la reale possibilità di spostarsi poi in grandi città (Berlino sarebbe il mio sogno), soprattutto si potrebbe iniziare da un "normale" ospedale o clinica privata per poi spostarsi in un ospedale universitario per fare ricerca e iniziare una carriera universitaria?
Grazie a tutti..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Marky
Tempo creazione pagina: 0.940 secondi
Powered by Forum Kunena