file sos.....ho bisogno di aiuti urgenti!!!!

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #186653 da missdoppiox
caspita..... ..... mi avete massacrato il sentimento!!!!!! 8) 8) 8) 8)
il problema è che condivido appieno quello che dice giuseppe bartelli...i suoi pro e contro sono esattamente quelli che mi tornano in mente da mesi....sarà forse proprio per questo che non ho ancora scelto? :'(

insomma...lo so che sono molto differenti tra loro e che con una farei il medico salvavita e con l'altra il medico guardamorte (ops..scusate la dattuta cretina ma da ciò potete capire quanto sto esaurita!) però...non posso più aspettare e provare a vedere cos'altro avrei potuto fare!!!
cioè---ci ho provato ma non è stato affatto semplice!
...da una parte c'è il prof che dice che ha pochi posti nella scuola d specializz e che sono già tutti assegnati per il prossimo decennio, dall'altra c'è il prof che ti dà l'ok ma poi tutti ti dicono che stai per imboccare la strada sbagliata e rimarrai senza lavoro, dall'altra ancora non c'è quella scuola d spec nella tua città e allora pensi che se hai avuto problemi nella tua facoltà con i tuoi professori, chi mai ti darà retta altrove!!!
insomma...na tragedia greca!!!


tanto comunque mi muovo, avrò pro e contro addosso. Bisogna solo che riesca a fare la scelta che ha più pro e meno contro!!!!

per quanto riguarda A&R...ha già detto tutto bartelli...ho potuto frequentare sala operatoria, terapia intensiva e rianimazione e ho riscontrato tutti i pro e i contro di cui parla lui..anche se non mi sono mai trovata quando arriva il paziente in ambulanza tutto ricoperto di sangue a causa di quell'incidente stradale..cioè..in quel momento là ,di vera adrenalina, io ero assente :( e se mi sento male ad 1 simile vista e invece di soccorrere il pz svengo proprio io?? voi direte:"ma se ti piacciono le autopsie!" ..e avete ragione a dirlo ma,sapete, non è mica la stessa cosa! cìè la vita  e la sofferenza  che fa la differenza!

ma se questo è il dubbio,"buttati in medicina legale" direte ,no?
beh,pensiamoci sù...
vediamo...
PRO: -m piacciono le autopsie o almeno dp l'ultima che ho visto,avrei voluto vederne un'altra
        -qdo ho studiato x l'esame,la parte delle assicurazioni e dell'invalidità m è piaciuta tanto
        -m attrae la questione dei sopralluoghi e dello smascheramento dei falsi invalidi
        -...

CONTRO: -e se si sente male qualcuno in mia presenza che faccio? aspetto che muoia per intervenire????
              -e a tutti i parenti che telefonano in cerca di un consulto su farmaci e malori??
              -ma se nn sono in programma autopsie e sopralluoghi,cosa si fa? devo davvero passare ore e ore al pc a scrivere e scrivere tutto il tempo?
             
certo,lo so, ai primi2contro si può ovviare frequentando il corso blsd e tenere sempre a mente la buona semeiotica e la farmacologia ma... ... uffa,non so, mi piace ma c'è qls che non mi fa andare avanti e con A&R è LO STESSO!

ho provato a cercare delle tesi on line di med leg e A&R cosìm che, leggendole avrei avuto 1po' d ispirazione ma...nulla...
quelle di med leg sono chiaramente più discorsive e poi avendo fatto l'esame qualche mese fa, gli argomenti sono molto più freschi nella mia mente mentre quelle di aer sono molto più specifiche e a volte 1po' meno discorsive...

uff...alla fine di tutta sta fiera ...che devo fare??????

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #186697 da missdoppiox
sto cercando di sciogliere il dilemma...uno stress pazzesco....
prima però le ultime domande:
da un punto di vista lavorativo quale,tra med legale e a&r mi consentirebbero:
1. maggiori possibilità lavorative (nel pubblico e privato)
2.non mi faccia diventare schiava del lavoro dandomi così la possibilità di avere una famiglia (cosa a cui adesso non penso minimamente ma che in futuro....)
3.perchè no, un buon compromesso tra "spesa e impresa" nel senso di guadagnare in maniera adeguata in relazione alle ora di lavoro????

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa - 8 Anni 5 Mesi fa #186698 da Camillo
visto che la parte splatter di Med legale è solo il 10% (ed il restante 90% non ti piace):
se pensi di capirne di farmacologia e medicina d'urgenza: fai anestesia e rianimazione

per toglierti il gusto macabro che ti rende indecisa tra le 2 specialità potresti fare un pò di psicoterapia e religioterapia!
;)
Ultima Modifica 8 Anni 5 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #186700 da missdoppiox
come solo il 10%? scusa un attimo ma...il 90% restante cosa sarebbe????
forse ho1idea della medicina legale che nn combacia alla realta???????

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #186703 da missdoppiox
come solo il 10%? scusa un attimo ma...il 90% restante cosa sarebbe????
forse ho1idea della medicina legale che nn combacia alla realta???????

poi..un ' altra domanda: si dice che gli anestesisti non fatichino a trovar lavoro...ma vale anche per chi vuole indirizzarsi più specificatamente sulla branca rianimatoria????

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #186881 da Bogdani
Secondo me dovresti fare Legale ed allo stesso tempo formarti facendo anche qualcosa di clinico nei cinque anni, ma non solo corsi BLSD ma delle sostituzioni di MMG per non perdere la clinica.
Questo te lo dico leggendoti, ma ti dico anche che dall'insicurezza nascono le migliori motivazioni e puoi scoprire, mettendoti in gioco, sempre cose nuove.
Alcune imprecisioni:

1) se fai LEGALE non diventi più automaticamente MEDICO COMPETENTE ma devi fare un MASTER della durata di 6 mesi ( fine settimana ma al momento non attivati in tutta Italia ma solo in alcune città) che costa 3000 euro in totale;

2) ANESTESIA non è detto che sia pesantissima: puoi optare per la terapia del dolore e lavorare negli ambulatori ed avere un granndissimo rapporto con i pazienti oppure puoi lavorare come anestesista per i piccoli interventi e di conseguenza lo stress e la responsabilità si riduce. Ho visto tante persone farla e non tutte con grandissima motivazioni eppure stanno bene quindi non la vedo necessariamente come una scelta di vita. La cosa bella in Medicina che puoi sempre aprirti una strada nella strada e stare sempre meglio.

Ti consiglio di pregare molto e di riflettere perchè è una scelta importante e con le regole odierne conta tantissimo dove fare la tesi, ma non farti prendere nè dalla paura nè da facili entusiasmi e sappi che una strada, quella più congeniale per te, la puoi sempre trovare!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #186894 da Giuseppe Bartelli
La stragrande maggioranza dei medici legali poi non fa autopsie, non lavora nella "scena del crimine", non lavora in ambienti tipo CSI con spari da arma da fuoco, avvelenamenti, strangolamenti e coltellate...
Il 90% finisce a fare un lavoro molto ma moooolto burocratico: referti, lavoro all'INPS, INAIL, dà le percentuali di invalidità, compila certificati di vario genere, risolve le controversie legali tra medico e pazienti facendo il perito...
E' un lavoro di ufficio: tranquillo, sicuramente ben pagato, poco stressante perchè fai le tue 8 ore girnaliere...
ma manca completamente della clinica e della medicina vera e propria.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #187252 da Giulioni
Anestesiti il lavoro lo trovano quasi subito....ma come anestesisti(soprattutto nel privato)...come rianimatori è un pelo più complesso......vuoi avere una vità.....lascia stare anestesia soprattutto nei piccoli ospedali o cliniche. Te lo dice un figlio di anestesista.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #188042 da dusteppe
La figura dell'anestesista sta cambiando decisamente.
E' riduttivo dire che alla lunga non dia soddisfazioni professionali; si stanno implementando rianimazioni "aperte" al contatto con i parenti e i familiari dei pazienti critici e si tenta di istituire ambulatori di narrazione delle vicende mediche e umane di persone che hanno passato periodi più o meno lunghi di coma o incoscienza.
C'è poi il discorso che un anestesista/rianimatore è in grado di compiere la gran parte degli interventi diagnostico-terapeutici che ci si aspetta da un medico: stabilire accessi venosi e arteriosi di vario genere, toracentesi, paracentesi, intubazione, etc...cose che non in poche specializzazioni insegnano, anche se in teoria dovrebbero essere un pò nel curriculum di tanti specialisti.
Inoltre c'è sempre l'opportunità di esercitare come medico di terapia antalgica per la gestione del paziente con dolore cronico.

Io poi sono sempre dell'opinione che prima di scegliere che specializzazione fare bisogna capire che tipo di medico si è o si vuole diventare e su questo secondo me devi chiarirti le idee.

Purtroppo è colpa del sistema italiano a compartimenti stagni, per cui uno che ha fatto una tesi in una materia è, salvo casi "eccezionali", costretto a tentare il test di specializzazione nella stessa materia e quindi a non lavorare con tranquillità (ergo con il proverbiale "palo" inflisso non ti dico dove).

Sennò è tutto uno spezzettamento.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
8 Anni 5 Mesi fa #188043 da
Su tutto il resto abbastanza d'accordo, ma sulle capacità diagnostiche di un'anestesista..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.572 secondi
Powered by Forum Kunena