file Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi 2012/2013

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #194985 da Sys
Se ci sarà davvero l'intenzione di allineare il concorso con l'inizio dell'anno accademico e quindi ad ottobre, allora probabilente sarà così. Per esempio (è solo una mia ipotesi!!!!!!) all'eventuale concorso che si terrà ad ottobre 2014, parteciperanno i laureati di luglio e ottobre 2013 e di marzo 2014.
Ringraziano per il messaggio: aloa

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195009 da wolfas_1999

gaudio ha scritto: mi dispiace insistere, ma da specializzandi si deve esercitare, e non si può esercitare se non si è iscritti all'albo! o sbaglio?


Sbagli a insistere e continuate a perdere inutilmente tempo anzichè studiare i quiz! Vi state avvitando in una discussione che non porta a nulla!

Cercherò di chiarirvi alcuni concetti medico-legali e giuridici!

L'iscrizione all'albo come tu dici effettivamente serve ad esercitare la professione e vale per tutte le professioni liberali. Però quando sei in specialità tu in realtà non stai esercitando alcuna professione, bensì la stai apprendendo al punto stesso che la tua qualifica è di MEDICO IN FORMAZIONE!!!! Appunto perchè non sei già un professionista ma ti stai formando per esserlo in futuro, ergo non eserciti la professione fin quando avrai aquisito quel titolo.
Per lo stesso motivo i decreti ministeriali che regolamentano le attività di formazione nelle varie scuole, prevedono una progressiva acquisizione delle capacità professionali (classificate in vari livelli), fino ad arrivare alla fine del V anno che (almeno in teoria) dovresti averle aquisite es essere finalmente autonomo.
Fino a quel momento, ovvero fino alla fine della scuola di specialità, tu dovresti sempre e soltanto operare sotto la stretta guida e presenza del tutor!!! Che poi questo non avvenga in molte scuole e sedi è un altro discorso, ma questo dice la legge.
D'altra parte se succede qualcosa mentre sei specializzando e il tuo tutor non c'era e tu compi un atto medico che porta a delle conseguenze gravi o nefaste per il paziente senza aver avvertito e richiesto la presenza del tutor, sarai condannato doppiamente, non solo in quanto medico, ma in quanto medico in formazione che non avendo le competenze necessarie per svolgere quel determinato atto,avrai assunto un atteggiamento gravemente negligente.
Qualche anno fa una collega è stata condannata in via definitiva in cassazione proprio perchè assunse in autonomia una decisione che poi comportò gravi conseguenze per il paziente, senza aver avvertito il suo tutor prima di effettuare quell'atto medico.

Ora sperando di avervi per sempre chiarito le idee, se voi volete continuare a disquisire di diritto, di diritto internazionale e di giurisprudenza continuiamo pure. Vi ricordo che ci sono 5000 quiz da imparare e che avrete 1500 concorrenti in più per 500 posti in meno. Quindi non perdete altro tempo.

PS: sulla data di abilitazione, in teoria è la data in cui si è sostenuta la prova. E' vero, dovrebbero essere prima pubblicate le graduatorie da parte delle università, ma poichè tutto funziona con autocertificazione uno potrebbe tranquillamente rimandare alla stessa università il compito della la verifica della graduatoria e recuperare tempo nel caso non fosse uscita.
Ringraziano per il messaggio: Cristina C.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195010 da Tuia99
wolfas_1999 le cose che affermi sono sicuramente esatte, non lo metto in dubbio.
in nessun bando di concorso per le scuole di specializzazione è inserito il requisito dell'obbligatorietà dell'iscrizione all'albo.

ma secondo me tutto ciò è assolutamente senza senso.
innanzitutto la Legge 266/2005 ha modificato lo stato giuridico degli specializzandi, che non sono più studenti titolari di borsa di studio, ma medici titolari di un contratto di formazione specialistica finalizzato all'acquisizione delle capacità professionali.
inoltre come sottolineato da diverse sentenze della cassazione, l'atto eseguito dai medici specializzandi anche sotto le direttive del tutor comporta l'assunzione diretta della tutela dell'assistito che è propria di ogni professionista sanitario. A riprova di ciò il contratto di formazione specialistica prevede che l'azienda sanitaria provvede alla copertura assicurativa dei rischi professionali per la responsabilità civile contro terzi e gli infortuni connessi all'attività assistenziale svolta dal medico.

insomma secondo me la situazione resterà in questo limbo finchè non succede il fattaccio.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195012 da Cristina C.
Scusate ma i bandi quando usciranno? Siamo già a martedì ed ancora nulla... e se saltano oggi non verranno certo pubblicati domani che èfesta! Qualcuno che ne sa di più ci potrebbe informare?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195013 da idmed
su facebook hanno scritto che i bandi locali non possono uscire prima che il decreto con i contratti ministeriali sia pubblicato nella gazzetta ufficiale. E che molto probabilmente i bandi usciranno il 2 maggio con le prime prove che si terranno il 2, il 3 e il 4 luglio. Poi non so quali siano le loro fonti.. mi limito a riportare quello che ho letto..
Ringraziano per il messaggio: e.brivio6

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195040 da Brando
Fino ad oggi non ho scritto nulla a riguardo, perché non mi piace fare congetture e ragionare su cose che non conosco bene.
Oggi vi scrivo perché ho preso informazioni da gente competente, avvocati spacializzati, pagando anche qualche consulto, perché è del mio futuro che si parla, quindi dovevo informarmi.
Ecco cosa mi hanno detto, tutti i quali erano informatissimi sulla situazione.
Lo scenario che mi hanno prospettato, se a partecipare saranno anche i laurati di marzo, "legalmente", è uno scenario dove, chi rimane fuori a favore di un laureato di Marzo, farà ricorso, e presumono saranno in moltissimi.
Se lo scopo delle istituzioni, delle regioni, era quello di risparmiare, lo hanno fatto nel modo sbagliato perché si ritroveranno un polverone che li porterà a perdere tutte le cause, a pagare i danni e le spese lagali. In definitiva non avranno fatto nessun risparmio, al contrario avranno perso credibilità e possibilmente più soldi.
In definitiva, tutti mi hanno consigliato, se dovessi averne bisogno, a procedere per vie legali, cosa che farò sicuramente se dovessi restare fuori a fovore di un laureato di Marzo. ("La cuasa non sarebbe previssima, ma con le leggi vigenti la pubblica amministrazione non avrebbe nessun modo in cui difendersi.")

Ora delle considerazioni personali.
Vi ha scritto un laureato di Marzo 2012, che non crede che i laureati con qualche mese di ritardo siano di serie B o altro.
Fino ad oggi non è stato permesso a questi di entrare in spacialità e, senza una riforma strutturale di tutto il concorso, viene a macare il diritto ad assere trattati tutti allo stesso modo. Perché, inutile girarci intorno, già i posti sono stati tagliati, quindi le possibilità per chi non ha santi in paradiso si assottigliano, se poi partecipano i laureati (i raccomandati) di Marzo), sempre per quelli che non hanno santi in paradiso, il concorso diventa una farsa.
Detto questo, in bocca al lupo a tutti.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195043 da blitz0405

Brando ha scritto: Fino ad oggi non ho scritto nulla a riguardo, perché non mi piace fare congetture e ragionare su cose che non conosco bene.
Oggi vi scrivo perché ho preso informazioni da gente competente, avvocati spacializzati, pagando anche qualche consulto, perché è del mio futuro che si parla, quindi dovevo informarmi.
Ecco cosa mi hanno detto, tutti i quali erano informatissimi sulla situazione.
Lo scenario che mi hanno prospettato, se a partecipare saranno anche i laurati di marzo, "legalmente", è uno scenario dove, chi rimane fuori a favore di un laureato di Marzo, farà ricorso, e presumono saranno in moltissimi.
Se lo scopo delle istituzioni, delle regioni, era quello di risparmiare, lo hanno fatto nel modo sbagliato perché si ritroveranno un polverone che li porterà a perdere tutte le cause, a pagare i danni e le spese lagali. In definitiva non avranno fatto nessun risparmio, al contrario avranno perso credibilità e possibilmente più soldi.
In definitiva, tutti mi hanno consigliato, se dovessi averne bisogno, a procedere per vie legali, cosa che farò sicuramente se dovessi restare fuori a fovore di un laureato di Marzo. ("La cuasa non sarebbe previssima, ma con le leggi vigenti la pubblica amministrazione non avrebbe nessun modo in cui difendersi.")

Ora delle considerazioni personali.
Vi ha scritto un laureato di Marzo 2012, che non crede che i laureati con qualche mese di ritardo siano di serie B o altro.
Fino ad oggi non è stato permesso a questi di entrare in spacialità e, senza una riforma strutturale di tutto il concorso, viene a macare il diritto ad assere trattati tutti allo stesso modo. Perché, inutile girarci intorno, già i posti sono stati tagliati, quindi le possibilità per chi non ha santi in paradiso si assottigliano, se poi partecipano i laureati (i raccomandati) di Marzo), sempre per quelli che non hanno santi in paradiso, il concorso diventa una farsa.
Detto questo, in bocca al lupo a tutti.


Non metto in dubbio che quanto riporti sia assolutamente corretto dal punto di vista giuridico, tuttavia sono sinceramente perplesso davanti all'idea di adire a vie legali. Poi ci sorprendiamo della piaga della medicina difensiva causata dal numero mostruoso di denunce che riceviamo...quando siamo joi i primi a fare ricorso quando non vinciamo un concorso. Su quali basi un laureato a Marzo sarebbe avvantaggiato? Ha meno tempo per prepararsi, molto meno tempo, eppure è in corso come i laureati a ottobre. Normalmente i laureati di marzo hanno meno diritti rispetto ai colleghi di ottobre...avrebbero dovuto dunque fare tutti ricorso negli anni scorsi? Ed i laureati di luglio, poi, i primi a laurearsi...perdono un sacco di tempo visto che devono aspettare l'inverno per abilitarsi e l'estate successiva per le spec...loro dovrebbero ogni anno fare ricorso, visto che sono i più meritevoli (come data di laurea) eppure vengono sistematicamente "svantaggiati", secondo il tuo ragionamento, vedendosi raggiunti dai colleghi di ottobre.
Mah.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195045 da idmed
io non ci vedo nulla di male.. anzi se poi lo dovessero vincere sarebbe un'ulteriore spinta al ministero per riformare finalmente questo concorso. Però vi confermo anche che ho tanti colleghi che si abilitano a luglio che hanno iniziato a studiare i quiz per partecipare.. sempre che non siano impossibilitati da una seconda prova fissata lo stesso giorno del loro esame di stato.
Come ci sono tanti abilitandi di luglio del tutto all'oscuro di questa possibilità e che si mangeranno le mani per non averlo saputo prima..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195046 da Brando
Lascio perdere il discorso legale dicendo solo che non sarebbe inputata a nessun medico o specializzando.

Il mio discorso è il seguente, sarò ancora più esplicito.
Il mio problema non è con i laureati di Marzo in genere, credevo di essere stato chiaro, il problema è verso i raccomandati di Marzo.
Ho fatto un gioco con una persona, ho scritto in un foglio con la data, i nome di chi entrarà, in 3 diverse specialità, perché quelle conosco, tra cui anche la mia. Facendo anche il conto dei posti liberi per i mortali, questo prima delle novità di quest'anno.
Considerato che adesso so anche di chi saranno quei posti che rimanevano per i mortali, puoi star certo che tutto quello che potrò fare lo farò.
Se poi, c'è ancora qualcuno che crede che per come è organizzato il concorso vale quanto studi, allora vi lascio a questa convinzione.
Spero in un concorso più limpido e che premi i meritevoli, che siano laureati di marzo o di qualsiasi sessione di laurea, ma ad oggi far partecipare i raccomandati di Marzo è assurdo, i direttori con il tema che è di insidacabilie giudizio, decidono loro chi deve o non deve entrare. Con questi presupposti se ci saranno le condizioni, se dovessi restare fuori a vantaggio di un raccomandato di Marzo, cosa a questo punto probabile, farò quello che posso.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 3 Mesi fa #195051 da wolfas_1999

Tuia99 ha scritto: wolfas_1999 le cose che affermi sono sicuramente esatte, non lo metto in dubbio.
in nessun bando di concorso per le scuole di specializzazione è inserito il requisito dell'obbligatorietà dell'iscrizione all'albo.

ma secondo me tutto ciò è assolutamente senza senso.
innanzitutto la Legge 266/2005 ha modificato lo stato giuridico degli specializzandi, che non sono più studenti titolari di borsa di studio, ma medici titolari di un contratto di formazione specialistica finalizzato all'acquisizione delle capacità professionali.
inoltre come sottolineato da diverse sentenze della cassazione, l'atto eseguito dai medici specializzandi anche sotto le direttive del tutor comporta l'assunzione diretta della tutela dell'assistito che è propria di ogni professionista sanitario. A riprova di ciò il contratto di formazione specialistica prevede che l'azienda sanitaria provvede alla copertura assicurativa dei rischi professionali per la responsabilità civile contro terzi e gli infortuni connessi all'attività assistenziale svolta dal medico.

insomma secondo me la situazione resterà in questo limbo finchè non succede il fattaccio.


Alcune cose che dici sono esatte. Tuttavia in realtà è vero che è stato modificato il nostro stato giuridico (c'era l'obbligatorietà per lo Stato Italiano di adeguarsi ad una normativa europea), ma è stato fatto come al solito nel peggiore delle modalità italiane. Cioè facendo una riforma di facciata e non di sostanza. Infatti in base alla nuova legge siamo Medici in formazione, tuttavia da un punto di vista fiscale il nostro stipendio continua ad essere equiparato ad una Borsa di studio (è esente Irpef, non è soggetta ad alcuna contrattazione nazionale ne ad adeguamento all'inflazione etc.)
A differenza poi di tutti i contratti di lavoro tal quali dal punto di vista giuridico, il nostro credo sia l'unico (ad eccezione di coloro che svolgono lavori autonomi o libero professionali) che non prevede il diritto di sciopero! Una anomalia assoluta! Se si sciopera non viene decurtato lo stipendio come qualsiasi lavoratore dipendente statale, ma viene sottratto un giorno di ferie, proprio perchè non è riconosciuto tale diritto!!! Potrei citarti altrettante anomiali sui diritti alla maternità, alla paternità, alla malattia etc...Pero evito di farlo per non entrare in dettagli troppo tecnici.
Anche per quanto riguarda la responsabilità civile terzi, essa deriva da una norma specifica voluta dal legislatore. Tuttavia se leggi le condizioni contrattuali assicurative dei medici in formazione del tuo ospedale ti renderai conto che prevedono sempre uno 'status' differente da quello del medico tutor, con una assunzione di responsabilità (e conseguente copertura assicurativa) sempre limitata, e legata strettamente allo svolgimento della attività in fase di apprendimento. Essa serve sostanzialmente a coprirti da tutte quelle attività anche non strettamente mediche che però potrebbero essere soggette a richiesta risarcimento danni! Poniamo il caso di un paziente che durante l'attività clinica deve essere visitato in un dipartimento di emergenza. Il medico tutor ti lascia di fianco al paziente e tu ti distrai per qualche ragione e il paziente cade dal lettino provocandosi una frattura di una vertebra cervicale. Ecco, tu potresti essere chiamato a rispondere per un risarcimento civile dei danni subiti dal paziente per omessa vigilanza, che non è strettamente un atto medico e che tu comunque nello svolgimento delle tue funzioni eri obbligato ad assolvere, anche in assenza della presenza del tuo tutor. Per questo potresti essere condannato e di qui l'obbligatorietà della assicurazione responsabilità civile...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.519 secondi
Powered by Forum Kunena