file Riflessioni sul sistema..erasmus

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #178935 da DrLehninger
Tenerife è una delle località preferite per l'erasmus

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #178945 da Phoenix
Io ho fatto l'erasmus, e vi assicuro che non è proprio così..
Prima di tutto, quando parti e non conosci la lingua e il sistema universitario straniero è difficile ambientarsi. Non credete a tutto quello che vi dicono che in erasmus ci si diverte e basta, cioè,  vero c'è molto più lo spirito del divertimento ma per quelli che studiano medicina non è solo quello...

Io sono stato in Francia, ho fatto 47 cfu stando 9 mesi e non potevo farne di più, visto che in un anno puoi fare 60 cfu..quindi chi vi ha detto che ha fatto 220 cfu in 6 mesi è impossibile, magari prima ma adesso non è così!!!

Devi dimostrare di aver fatto l'esame con un voto, un programma e questo programma deve essere più vicino possibile a quello italiano, altrimenti non può essere convalidato.

Devi studiare, si devi studiare, ma non solo, perché all'estero oltre che startene a casa a studiare su un libro devi anche stare in reparto, perché è parte integrante dell'esame, ti devi svegliare alle 6 per stare in sala operatoria alle 7:15 e fare da secondo o terzo operatore per 8 ore e poi devi andare a casa e studiare in un'altra lingua......

certo i programmi non sono come quelli italiani, sono ridotti, ma questo anche per gli studenti del posto..
certo, i prof sono un po' indulgenti, non parli bene la lingua ecc e magari ti fanno domande più semplici, però stare in reparto 9 mesi magari ti insegna di più di stare 9  mesi solo sui libri...
Ci sono esami che non puoi fare, come farmacologia, anatomia patologica ecc (almeno in francia), e ci sono esami che devono essere integrati...

Magari ti puoi togliere un esame tosto facendo solo il tirocinio e un esame poco difficile, ma non puoi pensare di andare in erasmus e passare tutti gli esami difficile e laurearti...non è così!!!!

Io sono partito al sesto anno, avevo fatto tutti gli esami dei primi cinque anni e molto probabilmente avrei finito a luglio se non fossi partito..ma sono partito e mi sono laureato ad ottobre!!! Non date la colpa all'erasmus, TUTTI dovrebbero farlo perché ti apre nuove prospettive e ti accorgi che il sistema italiano non vale niente!!


ps: ho amici che hanno fatto l'erasmus in spagna ed è stato duro passare gli esami con voti alti, si hanno fatto farmaco ma con 20 e l'hanno rifatto in italia...non credete a tutto quello che vi dicono!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #178955 da DrLehninger
io concosco persone che hanno sostenuto farmacologia speciale e le anatomie patologiche in Francia, per non parlare di gente che ha fatto in erasmus gran parte delle cliniche (se non tutte), compresa la medicina interna, spesso senza alcun rispetto delle propedeuticità; tempo fa su futurimedici lessi (ma ne avevo già sentito parlare) il caso di una ragazza che sostenne semeiotica come ultimo esame dimostrando di non sapere praticamente niente e giustificandosi con un "sa, sono stata in erasmus"; ora, io non conosco le regole, ma se non sbaglio quando si fa domanda di erasmus c'è un docente (della propria facoltà) responsabile che deve approvare il piano di studi da sviluppare all'estero che lo studente presenta; è evidente che, almeno nella mia facoltà, sono molto permissivi; sicuramente le esperienze personali possono essere diverse, e dipende molto dalla sede in cui si è stati; ma qualcuno mi spieghi perchè vanno tutti in Francia e in Spagna! poi a sentirli gli erasmus si lamentano anche che è dura: se è dura tornate in Italia no? se restate li ci sarà un motivo; ma dico, almeno un po' di pudore

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #178956 da Interference
Credo vadano tutti in Spagna e Francia per ovvie ragioni come la lingua. Apparte che io in Spagna ho fatto meno esami di quanti avrei fatto in Italia, ma non mi lamento perche non ci sono andato per fare esami. Mi ricordo dermato mi faceva schifo e sono rimbalzato 4 volte in erasmus lol. Come ho visto studenti Erasmus rimbalzare in Italia al pari degli italiani. Quindi anche se pure a me risulta che in molti casi ci siano forti agevolazione non generalizziamo.
Quello che non capisco sta in tutta sta polemica con il progetto Erasmus, quando noi in Italia ce lo sognamo un corso di laurea o di specializzazione come in Spagna o in Francia. Ed infatti i loro neolaureati marcano un gap notevole coi nostri. Si, molti che tornano dall Erasmus sono avvantaggiati rispetto a chi sta a casa. Prendetevela con il sistema Italia che fa schifo non con chi va in Erasmus o con la Spagna o non si sa bene con chi...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #178970 da Phoenix
Beh il primo mese avrei voluto fare i bagagli e tornare a casa..però poi ti accorgi che è un'esperienza fantastica che solo chi l'ha fatta può capire...

Cmq ripeto, magari non hai letto bene, i programmi sono ridotti per molti degli esami che si fanno, perché è proprio il metodo di studio che è diverso, però ti assicuro che non è una passeggiata!! Ci sono esami INDUBBIAMENTE più facili, come per esempio neurologia lì era una cavolata e qui da me è impossibile (io purtroppo l'avevo già fatto in italia :-P), le medicine interne, organi di senso ecc..; come ci sono esami che sono facilissimi in italia (come dermatologia, che ha fatto una mia amica, che da me ci metti si e no 5 giorni invece lì è più difficile)..dipende molto dagli esami!!
Ho amiche che sono andate in spagna che hanno fatto un semestre e hanno potuto fare solo due esami, difficili, altre che hanno fatto solo 4 esami e poi li hanno rifatti in italia perché quelli che potevano sostenere erano difficili li mentre hai 30 e lode assicurato qui in italia..

Non dico che sia impossibile, però non è facilissimo, non pensare di fare un erasmus senza impegnarti minimamente e passare tutti gli esami con 30 (almeno in francia e in alcune parti della spagna sono sicuro)..non pensare che sia facile imparare in un'altra lingua anche solo 100 pagine di un qualsiasi libro e poi farti interrogare e rispondere anche alla più banale delle domande..

Mi sembra veramente strano che uno può fare tutti gli esami che vuole, perché prima di tutto puoi fare solo gli esami del tuo anno e quelli degli anni precedenti NON superando i 60 crediti  ANNUALI iin totale (questo è universale e quindi se il tuo periodo all'estero fosse di 6 mesi, allora potresti fare massimo 30 crediti), poi almeno dove sono stato io, non si poteva fare ne farmacologia, ne anatomia patologica, ne anatomia ecc.....
Le cliniche si fanno meglio li, almeno fai un mese ti tirocinio (che non è come quello che facciamo noi, ma è un lavoro vero e proprio) e capisci cosa è utile sapere e cosa è inutile!!!
Li gli studenti sono considerati dei piccoli medici, noi stiamo molto indietro rispetto a loro..
Poi se permetti, potrò parlare visto che ci sono stato no??

Non ve la prendete con il progetto erasmus, una delle poche cose buone dell'università italiana, bisogna prendersela con le nostre sedi, piene di esami inutili, che ci fanno studiare 12 ore al giorno senza vedere un malato per anni, e poi quando lo vedi non sai fare niente!!
Dovresti provare a stare DA SOLO, al pronto soccorso, e ti arriva un tipo che si è tagliato il dito mentre lavorava..e devi mettergli i punti...non c'è un medico perché sei tu il medico...beh preferisco non aver perso 12 ore sui libri però almeno so mettere i punti!!!

ps: ti ripeto che io c'ho pure perso tempo in erasmus e non mi ha alzato enormemente la media (28,4 a 28,5)..




Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #179010 da white challenge

indovina un pò da dove sto scrivendo??? ??? ???.. :-X :-X
dunque mi sento di quotarti in pieno..


;) ;) ;) ;) xò ti dico...lo so è vero ai concorsi sn avvantaggiati , prendono un voto di laurea maggiore del nostro, ma alla fine le farmacologie fattein 15 gg di studio si scontano, tardi tardi ma le sconteranno!!



Farmaco che hanno fatto i miei compagni in Italia: quiz a trabocchetti e nozionismo seguito da orale che dipende solo dal prof con cui capiti.

Farmaco che ho fatto io in erasmus: voto totale =  metà voto dato dalla  media di 25 parziali per argomento distribuiti su tutto l'anno, e metà voto test finale di 3ore d'orientamento clinico, scelta multipla.

Basta tagliare posti in specialità e per strutturati, e allargare il numero chiuso a medicina!

Obblighiamoli a finanziare almeno un posto in più in specialità per ogni matricola in più, e un posto da strutturato per ogni specializzando!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #179011 da white challenge
scusa ma sei molto male informato.
andare in erasmus è un'esperienza da fare,ma anche un rischio. Molto dipende dalla padronanza delle lingue... molti colleghi sono rimasti indietro  e hanno duvuto dare esami al ritorno, dato che da noi trionfa il nozionismo mnemonico e i mattoni di genetica e bilogiam molecolare, ma quello che ti serve davvero per vincere sul mercato del lavoro (le lingue) e in  clinica (la pratica) nelle università italiane non c'è.

Se ho avuto un po' più tempo libero è  perchè  anzichè  sprecare 3 ore algiorno su Trenitaglia a fare il pendolare avevo il dormitorio a 50metri dall'aula e a 30metri dall'ospedale... ma sicuramente non perchè avevo meno d afare.
Premesso che i racconti di gente che si diverte in Erasmus valgono per molti, ma non per noi di Medicina... io ero là e la vedevo la differenza...perchè purtroppo solo noi siamo assillati dalla media e si studia con una pistola alla tempia, mentre quelli di altre  facoltà L'Erasmus se lo godono noi noi... (parla uno  acui è venuta la gastrite da stress per farmaco in Erasmus).


I 30 gratis scordateveli. Per carità se si è fortunati se si è fortunati può capitare che un esame sia più facile fuori... ma all'estero non danno i voti alti come da noi,perchè gli studenti non studiano per il voto ma per la conoscenza.. e i prof. non hanno remore a dare voti bassi... lì non si laureano tutti con lode come da noi.

Poi c'è il problema lingua... io ho avuto pochi problemi avendola studiata per 10anni, ma chi ha fatto fatica è dovuto tornare in Italia avendo fatto solo i tirocini e con gli esami da recuperare.

In media ho imparato meglio dai corsi che ho fatto fuori che non dai corsi fatti da noi... dove ti riempiono di nozionismo inutile... su malattie rarissime che non vedrai mai in vita tua... mentre poi non sai trattare un'influenza o suturare in autonomia.


Prima di tutto rispetto per chi ce l'ha fatta a superare gli ostacoli di studiare in un altra lingua, in un altro sistema, che si è ribellato a questo sistema massonico italiota che soffoca il merito  e la clinica e premia nozionismo e  servilismo dei raccomandati.

Basta tagliare posti in specialità e per strutturati, e allargare il numero chiuso a medicina!

Obblighiamoli a finanziare almeno un posto in più in specialità per ogni matricola in più, e un posto da strutturato per ogni specializzando!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di Autore della discussione
  • Visitatori
  • Visitatori
9 Anni 4 Mesi fa #179020 da
ascolta.. probabilmente se avessi letto bene il post con cui ho aperto l'argomento non l'avresti fatta così..personale.. innanzitutto mi pare di aver specificato che non ho assolutamente nulla contro l'erasmus, non ho nulla contro gli studenti che decidono di partire ed affrontare questa "avventura" con serietà, sfruttandola per imparare la lingua, imparare qualcosa di pratico (che da noi è inesistente e lo dico tranquillamente) per immedesimarsi in un sistema e in una esperienza nuova.. io ce l'ho con quelle persone che partono in località spagnole francesi portoghesi o quello che volete solo per accorciare i tempi fare esami e risollevare la media..NON CI PREDIAMO IN GIRO DICENDO CHE NON è VERO CHE SI ACCORCIANO I TEMPI.. conosco persone che qui in un anno facevano 3 esami e sono tornati con 9 esami tra cui le anatomie patologiche e farmacologia e med interna.. dove studio io farmacologia è orale e richiede 4-5 mesi di studio.. quelli che l'han fatta in erasmus han sostenuto un esame scritto a crocette.. . Allora io non difendo il sistema italiano ci mancherebbe..mi fa schifo.. però allo stesso tempo non può lasciarmi indifferente il fatto che io qui mi perdo un estate intera per la farmacologia e chi torna dall'erasmus , partendo con un numero di esami nettamente inferiore al mio e tornando con 6-7 esami in più, non debba fare altro che chiedere la tesi al prof.. Ripeto non ho nulla contro chi fa l'erasmus seriamente, ma la maggior parte delle persone con cui ho parlato mi han detto che han scelto "quella destinazione perchè non fanno problemi per le propedeuticità , non si perde tempo, ti fanno fare molti più esami".. Poi se tu in erasmus hai imparato a fare le suture e hai sostenuto solo 4 esami perchè erano troppo difficili allora almeno ci hai guadagnato in pratica ma sinceramente non conosco nessuno che sia tornato dall'erasmus con meno di 8 esami..per il resto ognuno è convinto di quello che sa della formazione che riceve della preparazione che sente di avere acquisito e su questo non mi permetto di dire nulla.. tra l'altro ti do pienamente ragione su ciò che hai scrtto sul sistema italia.. nozinsmo inutile e stupido allo stato puro, antimeritocrazia, baronato imbarazzante..però per favore non diciamo che non si accorciano i tempi!!..poi ripeto è normale che la colpa non è di certo vostra ci mancherebbe..anzi è lodevole il fatto che quelli più seri tra voi si impegnino tanto, con una nuova lingua, a vivere in un posto lontano da casa per tanti mesi, a riadattarsi ad un altro sistema..no la colpa è solo della nostra italia che non sa adattarsi ai modelli europei, che non sa snellirsi, che non sa favorire e valorizzare gli studenti.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 4 Mesi fa #179137 da satora
MrGreg, temo che tu sia male informato o parli più che altro per sentito dire.
In un anno di Erasmus si possono ottenere al massimo 60 crediti,ed è già così da molti anni.

Per il resto,ovviamente la maggiore o minore difficoltà di un esame può dipendere dalla sede accademica, esattamente come accade qui in Italia,ma se credete che ,in generale,all'estero si regalano gli esami siete MOOOLTO fuori strada.O pensate di essere più bravi o più preparati dei nostri colleghi stranieri??? bè,in tal caso,mi dispiace deludervi,ma io ho molti amici medici spagnoli e vi assicuro che se parlassi con loro della nostra situazione universitaria o anche di specializzandi,mi riderebbero in faccia e si chiederebbero giustamente da quale paese del Terzo Mondo io provenga.

Se vogliamo parlare più strettamente di esami,invece,vi basti sapere che io in Erasmus sono riuscito a dare meno esami di quanti sarei riuscito a dare in Italia,la mia media voti si è abbassata ed ho potuto constatare come tutti gli esami,laggiù,fossero più difficili dei nostri corrispondenti italiani,a parte anatomia patologica ( a cui però,a mio avviso,è in Italia che gli dedichiamo un tempo eccessivo).

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di Autore della discussione
  • Visitatori
  • Visitatori
9 Anni 3 Mesi fa #179156 da
Io non credo affatto che noi siamo più paparati.. però non penso neanche il contrario.. penso che l'ideale sarebbe un buon compromsso tra la pratica e la teoria, un sano sbattimento sui libri, che a mio avviso è fondamentale per farsi le basi teoriche su cui coltivare la pratica.. pr quanto riguardai crediti so benissimo che sono 60.. perciò ti ho detto 8 esami.. quando erano 120 le persone tornavano con 15 esami non di meno.. non metto in dubbio che acune sedi siano più difficili di altre, infatti alcuni amici sono tornati dall'erasmus pentendosi perchè avevano perso un sacco di tempo e non sono riusciti a fare gli esami che avevano in programma.. mi vergogno anch'io della siuazione delle specializzazioni itaiane, sopratutto chirurgiche, ed anche io come te penso che alcuni esami come la stessa farmacologia e anatomia patologica da noi siano insensatamente nozionistici e mnemonici, il che non serve a nulla. Come vedi siamo più o meno sulla stessa lunghezza d'onda.. il problema serio però è che molti d voi DI FATTO vanno in erasmus solo per fare molti esami e risollevare la media..e questo lo sapete benissimo..e per questo motivo si vanno a scegliere mete "comode"..tenerife, santander, siviglia, bordeaux, et al. Partono con netto ritardo rispetto agli altri e tornano con un curriculum che li rende competitivi nei confronti di coloro che erano molto più avanti e non sono partiti. Poi si la pratica la lingua ok tutto quello che volete, siamo d'accordissimo..ma non raccontiamoci palle.. se uno sta molto indietro con gli esami e ne riesce a fare 3 all'anno in italia se parte in erasmus si va a scegliere o chiedere o farsi assegnare la meta comoda ,si fa 8 esami (NON TUTTI DA 10 CREDITI, in modo che arriva a 60 facile facile) torna con media aumentata e come niente ti può fregare un posto in internato pre-tesi..e qua ti parlo per esperienza personale (di un mio amico).. poi se tu vuoi continuare a pensare che la mia sia una sterile critica rivolta a tutti voi senza distinzione fa pure, ma ti sbagli.. sto puntando il dito contro una situazione che attraverso un modo sbagliato di sfruttare l'erasmus non fa altro che incrementare ed acuire il più grande problema che han le facoltà di medicina italiane.. L'ASSENZA DI MERITOCRAZIA..ciao.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.946 secondi
Powered by Forum Kunena