file "Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi 2010/2011 - Iniziative di protesta"

Di più
9 Anni 3 Mesi fa #173160 da Lata

per i nostri grandi RAPPRESENTANTI, a W.MAZZUCCO

-è possibile iniziare di già a chiedere un concorso nazionale per il prossimo giro?
non occorre tanta fatica basta studiare il modello francese o spagnolo. su! è ora
di staccare la spina a questo sistema marcio fatto di raccomandazioni, baroni e SCHIAVI

-se dovesse rimanere questo schifoso sistema è possibile imporre alle università
di inserire nei bandi le date delle seconde prove? non è possibile che si debba aspettare
il giorno della prima prova per sapere quando è la seconda. UNO perchè è una presa per il cxxo
visto che molti stanno studiando per più esami e magari alla fine non si riescono a dare perchè
ci sono date che coincidono, DUE perchè per fare sti esami ci si sposta chi in treno, chi in aereo
e per trovarsi anche una cavolo di stanza in cui andare a dormire occorre un po' di tempo...

in italia per fare qualunque cosa (anche semplice) occorre soffrire, occorre ci siano paletti e barriere...
ma è mai possibile?


Concordo e avevo già aperto un topic sollevando il problema della data delle seconde prove e dei pochi giorni intercorrenti tra l'uscita delle graduatorie e l'inizio delle attività didattiche (un problema per tutti coloro che saranno costretti a cambiare città), ma evidentemente non si può fare nulla o la cosa riguarda una minoranza silenziosa. Certo al momento tutti sono presi da altri problemi...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
9 Anni 3 Mesi fa #173188 da
RAGAZZI ANCHE QUEST'ANNO LE COSE STANNO ANDANDO COME AL SOLITO
Dopo i vari ritardi, ci saranno i soliti giochi sporchi mafiosi dei baroni

MA QUANTO ALTRO TEMPO DEVE PASSARE? IO CREDO CHE CHIUNQUE VOGLIA
-NON DOVER FARE + LO SCHIAVO
-NON DOVER + LECCARE IL CULO
-ESSERE GIUDICATO PER IL MERITO

VOGLIAMO IL CONCORSO NAZIONALE

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 3 Mesi fa #173252 da white challenge
Cari colleghi,

Nel corso degli ultimi anni si è progressivamente aumentato in tutta italia il numero delle immatricolazioni a medicina... sotto il falso pretesto che  in italia mancano medici. l'Italia è il paese Europeo che ha il più alto numero di medici pro capita, e anche se ne andranno in pensione a migliaia, nel 2018 avremo una media di medici pro capita ancora superiore a quella europea. ( dati pubblicati nel rapporto del ministero )
In italia non mancano medici, ma personale amministrativo!  perchè in italia i medici devono fare anche il lavoro che in europa è svolto da personale amministrativo dedicato, e per la peculiare complessità del nostro sistema legale.

Già col sistema attuale molti medici neolaureati che tentano il test di specialità rimangono fuori e discoccupati, costretti a schiavitu gratis..... Anzi, il trend in questo settore è stato contrario e abbiamo assistito ad una continua diminuzione di risorse, tagliando posti e scuole.
Questo va contro i principi elementari di pianificazione sostenibile perchè implica un'incremento della discoccupazione dei neolaureati, e sopratutto il tollerare che in futuro il sistema si regga sempre di più sul lavoro gratis degli studenti, e di medici neoabilitati che vogliono entrare in specialità.

Questo non è accettabile, quindi penso che i rappresentanti dovrebbero farsi sentire in sede nazionale, per sostenere un principio fondamentale:

LE MATRICOLE DEVONO ESSERE UGUALI AL NUMERO DI POSTI IN SPECIALITA'. La matematica non è un'opinione.
  L'AUMENTO DELLE IMMATRICOLAZIONI DEVE ESSERE CONCESSO E VINCOLATO AD UN PARALLELO AUMENTO DEI  FINANIZAMENTI PER I POSTI IN SPECIALITA' E  MMG.
 

Divulgate questo messaggio ai vostri colleghi e ai vostri rappresentati:
si deve presentare ai presidi e/o cdf una richiesta che consenta di ammettere un numero di matricole SOLO  UGUALE allo stesso numero corrispondente all' aumento dei posti in specialità.

Diversamente, se il ministero non allocherà i fondi NON si devono consentire ulteriori allargamenti del numero chiuso!
Ciò tutelerebbe  sia noi che coloro che verranno negli anni a seguire... altrimenti in futuro sempre più medici saranno forzati a lavorare gratis o con i sempre più comuni contratti atipici.

Già adesso, nella migliore delle ipotesi dopo 6 anni di laurea più uno di esame di stato, molti di noi rimangono per strada almeno un anno nell'attersa di entrare in specialità. Il trend negli ultimi anni è stato un costante aumento delle matricole e un costante taglio di posti in specialità. La matematica non è una opinione. Agiamo prima che sia troppo tardi!

Basta tagliare posti in specialità e per strutturati, e allargare il numero chiuso a medicina!

Obblighiamoli a finanziare almeno un posto in più in specialità per ogni matricola in più, e un posto da strutturato per ogni specializzando!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 3 Mesi fa #173268 da Maria Elisa
Il Segretariato Italiano Giovani Medici si è appena espresso in tal senso tramite questo comunicato stampa:

"NO AL NUMERO CHIUSO, SÌ AL NUMERO PROGRAMMATO"

<<Non è l’abolizione del numero chiuso la soluzione alla carenza di medici in Italia, prospettata dalla FNOMCeO sulla base dei dati sui trend demografici della professione medica. Le ragioni di tale fenomeno sono riconducibili ad una non ottimale programmazione del fabbisogno di professionalità mediche, unitamente all’attesa media di occupazione pari a 15-16 anni (non includendo i limiti alle assunzioni imposti dai Piani di rientro) per uno studente italiano che si iscrive al primo anno di Medicina>>. Lo afferma il Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), intervenendo sul dibattito scaturito a seguito della diffida a "far cessare gli effetti lesivi del diritto allo studio e alle professioni”, con particolare riferimento all’accesso alle Facoltà mediche, che il Codacons ha indirizzato al Ministero dell&#039;Istruzione, università e ricerca. Sbagliato parlare di numero chiuso, fino ad ora funzione delle potenzialità formative delle Università; meglio parlare di numero programmato, costruito a seconda delle esigenze di salute espresse dalla popolazione.

<<Quello medico è l’unico ambito in cui il diritto allo studio trova un limite naturale nel diritto alla salute dei cittadini>>. Lo dimostra l’esperienza del fenomeno della Pletora medica, conseguente all’accesso incontrollato alle Facoltà Mediche, registratosi tra gli anni ’80 e ’90: il sovradimensionamento del contingente di medici, sia per la mancanza di spazi occupazionali, sia per la non sempre qualitativamente ottimale formazione conseguente a oggettivi problemi di carattere organizzativo, ha creato una generazione di medici che hanno progressivamente perduto le motivazioni iniziali che li avevano spinti ad intraprendere l’impegnativo percorso della medicina; tutto ciò a discapito della qualità delle prestazioni erogate e quindi della salute dei cittadini. La programmazione quali-quantitativa delle professionalità mediche deve essere funzione del bisogno di salute espresso dalla popolazione e non delle potenzialità formative delle Università. A riguardo il S.I.G.M. propone l’istituzione di Osservatori Regionali per monitorare lo stato occupazionale dei medici perché . Al pari, si dovrebbe procedere al generale riordino del sistema formativo-professionalizzante del medico, dal corso di laurea in medicina al post-lauream, allineando al contesto UE i tempi medi di ingresso dei medici italiani nel mondo del lavoro. Ciò anche al fine di contenere il trend in ascesa di giovani medici italiani che emigrano all’estero non soltanto per completare la propria formazione ma, sempre più, per trovare lavoro alla luce dalle maggiori possibilità in termini tanto di progressione di carriera quanto di arricchimento professionale, sociale ed umano. Infatti, oltre ad una retribuzione sensibilmente più elevata rispetto a quelle offerte in Italia, all’estero si ha la possibilità di avere un contratto “permanent” (a tempo indeterminato) nel giro un anno o due al massimo. Un medico Italiano è in genere assunto dal SSN ad un’età in cui un medico inglese diventa “consultant”, ovvero cessa il rapporto come dipendente, per diventare una forma di consulente e libero professionista. Il SIGM propone di anticipare nel contesto del corso di laurea in medicina e chirurgia il tirocinio professionalizzante dell&#039;esame di stato (laurea professionalizzante) e rendere abilitante alla professione il concorso di accesso alla specializzazione (parimenti al concorso annuale per l’accesso al corso specifico di medicina generale): i vincitori del concorso ed i non vincitori, a patto di superare una soglia minima, conseguirebbero in tal modo l’idoneità all’esercizio della professione. Il SIGM è anche a favore dell’adozione di un sistema a graduatoria unica su base nazionale, in modo da introdurre criteri di valutazione quanto più possibile oggettivi ed uniformi ai fini dell’accesso alla formazione medica. Il tutto a patto che tale riforma sia sostenuta dagli idonei strumenti necessari per eliminare le differenze di reddito e sostenere gli studenti ed i medici più meritevoli e capaci. <<I Giovani Medici chiedono che venga istituito un tavolo tecnico interministeriale, Università e Salute, che possa elaborare una proposta di riordino dell’attuale sistema formativo-professionalizzante del giovane medico, che dovrebbe fondarsi su  rete formativa integrata tra Università, territorio ed ospedali>>.


FONTE:
www.giovanemedico.it/index.php?option=co...erichecat&Itemid=142

"Calma e grinta"
"Abbiate la consapevolezza di chi siete e di cosa sapete fare"

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 3 Mesi fa - 9 Anni 3 Mesi fa #173345 da mtrucas
Sono d&#039;accordo con quest&#039;ultima proposta del segretariato.

Il problema è complesso :
1) da una parte c&#039;è il bisogno formativo e l&#039;occupazione, dall&#039;altra c&#039;è il fabbisogno di determinati specialisti piuttosto che di altri, il che si dovrebbe risolvere, secondo il ministero, programmando i posti di scuola in base ai bisogni del SSN e non in base a quanti studenti aspirano (d&#039;altra parte è vero che non tutti possiamo fare le stesse cose).

2) Apparentemente sembra che il concorso nazionale ci conceda di trovare un posto in scuola dove magari ce ne uno vacante. Ma davvero tutti saremmo disposti a spostarci in una città che non volevamo scegliere? dipende dai casi...e dipende da che qualità ha la scuola!

In definitiva, secondo me, prima di pensare a "trovare un posto" fine a mantenersi economicamente ma con scarso apprendimento, bisognerebbe radicalmente migliorare lo standard qualitativo di formazione dello specializzando.

Della serie: se ho un posto in scuola è per imparare davvero!!!
Ultima Modifica 9 Anni 3 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Just84
  • Avatar di Just84
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Junior Boarder
  • honeste vivere alterum non laedere, unicuique suum
Di più
9 Anni 2 Mesi fa #173649 da Just84
Cari colleghi aspiranti specializzandi,

in occasione del prossimo concorso per l&#039;accesso ai corsi di specializzazione, il SIGM ha pensato di offrirvi open source una registrazione audio informato mp3 di tutti i 5500 quiz relativi al concorso per l&#039;accesso alle scuole di specializzazione di area sanitaria. Potrete ottimizzare il vostro tempo da dedicare allo studio, caricando i file mp3 su un lettore portatile munito di cuffie ed ascoltando la registrazione nel corso dei vostri spostamenti.

Ogni domanda è numerata progressivamente e termina con la risposta esatta. E&#039; consigliabile ascoltare sempre domanda e risposte, dopodiché, inserire stand-by lettura, riflettere sulla risposta e verificare l&#039;esattezza della stessa riprendendo la riproduzione (play).

I quiz sono divisi in 4 file di formato .rar per cui è necessario avere installato un programma come Winrar sul proprio pc per poter estrarre i file mp3 (puoi scaricarlo gratuitamente cliccando qui).

PER SCARICARE I FILE MP3 ACCEDI NELL&#039;AREA RISERVATA DEL SITO http://www.giovanemedico.it/ CON LA TUA USER E PASSWORD

(fatto il login trovi i files nella schermata HOME)


*Le informazioni dei test sono stati tratti dal sito ufficiale del MIUR anno 2011
Walter Mazzucco

Presidente Nazionale GIOVANI MEDICI – SIGM

Andrea Silenzi

Coordinatore Dipartimento Specializzandi SIMS
[/right]

Andrea Silenzi
Responsabile Dipartimento Specializzandi (SIMS)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 2 Mesi fa #173652 da Mazir
Ma il simulatore del miur da risposte sbagliate, diverse dai test studiati sul PDF dello stesso sito... Il correttore del compito terra di conto delle risposte del simulatore o di quelle del PDF? :&#039;(

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 2 Mesi fa #173654 da kallio
per esempio? quali domande hai trovato che non corrispondono?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 2 Mesi fa #173667 da Mazir
Ho trovato quella dove chiede la principale causa di Ima e il simulatore sostiene sia l&#039;embolia e non la trombosi come sta scritto nel PDF.
I principali leucociti in circolo sono i linfo T, mentre nella realtà (e ci vuole coraggio per definire il PDF realtà...) sono i neutrofili.
L&#039;altra era quella sull&#039;eziologia del diabete tipo 1 che il simulatore da come nessuna delle precedenti mentre il PDF come distruzione delle beta cellule

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 2 Mesi fa #173939 da mtoto
Hey io ho trovato un errore nei flie mp3 scaricati dal sito giovanemedico.t, è la numero 4485.
L&#039;insulina è formata da: A) due catene polipeptidiche unite da due ponti disolfuro  (questa è la risposta esatta riportata sul pdf mentre il file mp3 dà per esatta la C) quattro catene polipeptidiche.....

Vabbè che questa era facile..però OCCHIO! Spero non ci siano altri errrori meno evidenti!!

Lunedi è arrivato....In bocca al lupo a tutti!!!!!!!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.826 secondi
Powered by Forum Kunena