Mobilità

Borse di studio Fulbright Best



Il programma Fulbright-BEST (Business Exchange and Student Training), iniziato nel 2006, è stato promosso e sponsorizzato dall’Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia Ronald P. Spogli con l’intento di stimolare lo spirito imprenditoriale quale motore della crescita economica in Italia.

Il programma Fulbright-BEST, riservato ai cittadini italiani laureati nell’ambito delle materie scientifiche e tecnologiche consiste nell’assegnazione delle borse di studio Fulbright per la frequenza di un programma universitario di sei mesi presso la Santa Clara University, Santa Clara, California e un internship presso aziende della Silicon Valley.

Data di Scadenza: 27 FEBBRAIO 2009

Destinatari: laureati (vecchio ordinamento o laurea magistrale), studenti del Dottorato di ricerca in Italia o Dottori di ricerca in discipline scientifiche e tecnologiche che abbiano conseguito il titolo in Italia preferibilmente da non più di cinque anni alla data di scadenza del concorso.

Requisiti: Ottima conoscenza della lingua inglese comprovata preferibilmente dal superamento del TOEFL (Test of English As a Foreign Language - www.toefl.org ) con un punteggio minimo di 100 (versione internet-based) o 250 (versione computer-based) o 600 (versione paper-based). Per maggiori informazioni sul test TOEFL consultare anche la guida allo studio negli USA.

Entità: Copertura di tutte le spese del programma (con alloggio previsto nel campus) incluse le spese di viaggio tra l’Italia e gli Stati Uniti.

Campo di studio: Entrepreneurship e management per il consolidamento, crescita e creazione di aziende basate sull’innovazione tecnologica.

Durata: 6 mesi (periodo settembre 2009 – marzo 2010)presso il Santa Clara University’s Center for Innovation and Entrepreneurship e Aziende della Silicon Valley

Come candidarsi: Il bando del concorso e le istruzioni per presentare la domanda sono disponibili sul sito web della Commissione www.fulbright.it

In allegato la locandina del Programma.

Fulbright-BEST_2009-10.pdf (file pdf dimensione: 1.71 MB)

Decreto legislativo 17 agosto 1999, n.368
Art.40 comma 6:nell’ambito dei rapporti di collaborazione didattico-scientifica integrata tra università italiane ed università di Paesi stranieri, la formazione specialistica può svolgersi anche in strutture sanitarie dei predetti Paesi, in conformità al programma formativo personale del medico e su indicazione del consiglio di scuola, fermo restando quanto previsto dall’articolo 12 del decreto del presidente della Repubblica 10 Marzo 1982, 162

Decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n.162
Art.12 – Istituzione delle scuole di specializzazione:…Ai fini della frequenza e delle attività pratiche va riconosciuta utile, sulla base di idonea documentazione, l’attività svolta dallo specializzando in strutture di servizio socio-sanitario attinenti alla specializzazione, anche all’estero o nell’ambito di quanto previsto dalla legge 9 febbraio 1979, n.38, in materia di cooperazione dell’Italia con i Paesi in via di sviluppo…

Al via il sesto bando promosso dal Consiglio Scientifico dell’Università Italo-Francese col fine di sostenere e co-finanziare iniziative di formazione universitaria e di scambio culturale tra i due paesi.

Nata da un accordo bilaterale firmato dalla Conferenza dei Presidi delle Università Francesi (CPU) e dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), l’Università italo-francese vuol rappresentare il motore di una rete universitaria binazionale per l'insegnamento, la ricerca e il conseguimento di diplomi organizzati congiuntamente che rilascino titoli comuni riconosciuti sia in Italia che in Francia.

Funge, inoltre, da ponte fra le università interessate a realizzare iniziative formative comuni, favorendo la ricerca, le tesi in co-tutela e i programmi di dottorato. Infine ha il compito di facilitare la mobilità fra i due paesi di studenti, giovani ricercatori, docenti e personale amministrativo.

Un’iniziativa questa unicamente italiana che prevede rimborsi a spese di mobilità di specializzandi in Medicina presso le istituzioni universitarie francesi. La copertura delle spese che dovranno essere documentate dallo specializzando non potrà superare i 5.100 euro. Il candidato dovrà essere iscritto al secondo anno della Scuola di Specialità e dovrà essere in possesso dell’abilitazione professionale.

Tutte le domande andranno inviate entro il 15 febbraio. (a.m.)

Per informazioni:
tel. 011.670.43.96
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

www.universita-italo-francese.org