file odontoiatra & medico

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #126905 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
Sono totalmente d\'accordo con te FPB! ;)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12 Anni 3 Mesi fa #126981 da odonteo
Risposta da odonteo al topic Re:odontoiatra & medico
E\' proprio il caso di dirlo: un post come quello di FBP ci fa apprezzare l\'entusiasmo di un professionista appassionato e competente! Complimenti, risollevi il morale di questa sezione, e per giunta al tuo primo post! Mi auguro non sia un post isolato, ma che tu possa tornare qui ad arricchire la sezione di odontoiatria ;)!A presto, Spero!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #127004 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
Wow..Complimenti FPB davvero...Penso che con le tue parole hai chiarito, almeno in parte, i dubbi che attanagliato qualsiasi studente di odontoiatria ai primi anni di studio...Purtoppo l\'odonto per mentalità generale (nell\'ambito universitario almeno) viene sminuita rispetto alla medicina (ad es i prof che dicono \"vabbè questo lo saltiamo..a voi che ve ne frega\" ). Io per fortuna sono sempre stato molto motivato a continuare questa professione, ma grazie a queste parole lo sono ancora di più! :laugh:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #127108 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
FPB applaudo la tua accorata difesa della professione, mi ricorda gli spot dei beveroni dimagranti in televisione, tutto raccontato con entusiasmo e verosimile ma purtroppo lontanissimo dalla realtà e al limite della \"circonvenzione di incapace\".Purtroppo per te \"incapace\" io non sono...FPB abbiamo due visioni completamente differenti della professione. Probabilmente ciò deriva da differenti aspettative e imparagonabili ambizioni personali che non è mio interesse indagare qui...Non voglio ribattere punto per punto alle tue argomentazioni, perderei un\'ora e alimenterei solo ulteriori polemiche da parte dei \"sordi peggiori\", ossia quelli che \"per difesa\" non vogliono sentire (e in questo forum sono tanti). Mi limito semplicemente a risponderti che le tue informazioni sulla componente medica della professione odontoiatrica pur avendo qualche validità teorica e risuonando maestose all\'orecchio di chi non conosce, in realtà si frantumano nella pratica quotidiana risolvendosi in \"quattro banalità\"...Tutto questo ha un nome e un cognome: FUMO NEGLI OCCHI!!!!Prometto che in un prossimo futuro troverò il tempo per argomenterare le mie conclusioni.Un saluto a tutti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #127186 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
Tu parli di \"grattare con aghetti nei canali\", questo per esempio è sintomo di poco amore e poco rispetto per la professione. Io non voglio darti assolutamente dell\'incapace, ma tu non puoi parlare di \"fumo negli occhi\".Secondo me fare della buona endodonzia salvando un dente, ottenendo rigenerazione ossea e guarigione della lesione periapicale, mantenendo la funzionalità masticatoria, è un risultato straordinario, alla pari di un intervento alle coronarie. Si parla sempre di vita, di qualità di vita sopratutto.Diagnosticare radiograficamente ed asportare una cisti mascellare infiltrante i seni mascellari vuol dire scongiurare seri problemi otorinolaringoiatrici e maxillo-faciali.Ridare un sorriso estetico e funzionale ad una persona per me vuol dire molto, perchè il sorriso ha un\'importanza sociale enorme per una persona. Avere lo scrupolo di tenere sotto controllo un\'ulcerazione orale sul bordo gengivale di un molare inferiore, rimasta in sede per 1 mese, è equivalso, dopo aver indirizzato il paziente dall\'anatomo-patologo per una biopsia, a diagnosticare un carcinoma in fase iniziale e a salvargli la vita.Aver valutato attentamente gli esami ematochimici di un paziente prima di effettuare una semplice estrazione, aver visto che, nonostante fosse in terapia antiaggregante, avesse un INR normale, è bastato per informare e allarmare il suo ematologo, affinchè modificasse una terapia altrimenti inutile.Queste sono le mie soddisfazioni quotidiane, che si basano su fatti. Quando parli di \"fumo negli occhi\", dovresti provare un po\' di vergogna.E quando parli di \"artigiani\", in fondo si capisce quanto poco tu abbia appreso.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #127283 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
FPB ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

Aver valutato attentamente gli esami ematochimici di un paziente prima di effettuare una semplice estrazione, aver visto che, nonostante fosse in terapia antiaggregante, avesse un INR normale, è bastato per informare e allarmare il suo ematologo, affinchè modificasse una terapia altrimenti inutile.

E l\'Ematologo ti avrà certamente riso in faccia (e quindi avrai contribuito ad alimentare la fama dell\'Odontoiatra ignorante meglio conosciuto come ODONTOPUFFO), in quanto è assolutamente normale non osservare un significativo aumento dell INR in caso di esclusiva terapia antiaggregante!L\'INR, come tu dovresti sapere, indaga la fase coagulativa dell\'emostasi, quindi il suo valore è severamente influenzato da farmaci anticoagulanti (Coumadin® e Sintrom® per intenderci). La terapia antiaggregante con Fans agisce invece sulla fase piastrinica e (a parte il fenilbutazone e derivati) non è dimostrato un effetto di questa classe di farmaci nella modificazione del valore dell\'INR neppure in associazione con terapia anticoagulante orale!!Con ciò, nota bene, non sto negando che la terapia antiaggregante abbia effetti sull\'emostasi (ritarda infatti la formazione del tappo piastrinico) e sulla \"densità\" del sangue, ma semplicemente ti informo che ciò non ha nulla a che fare con l\'INR che è tutt\'altra cosa!Ti invito dunque a colmare questa voragine nella tua preparazione, per il bene dei tuoi poveri pazienti!! (Non mi dirai che fai fare l\'INR a tutti i pazienti che prendono l\'Aspirinetta????)Delle due l\'una: o non conosci la differenza tra farmaci antiaggreganti e farmaci anticoagulanti (fatto gravissimo frequentissimo nella nostra categoria) e quindi hai usato a sproposito il termine \"antiaggregante\", oppure ti è particolarmente oscuro il concetto di INR e lo semplifichi nella tua testa nel \"Tempo di Emorragia\" che è cosa diversissima!!

Queste sono le mie soddisfazioni quotidiane, che si basano su fatti. Quando parli di \"fumo negli occhi\", dovresti provare un po\' di vergogna.E quando parli di \"artigiani\", in fondo si capisce quanto poco tu abbia appreso.

NO COMMENT...Vai a grattare dei denti che è meglio...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12 Anni 3 Mesi fa #127315 da odonteo
Risposta da odonteo al topic Re:odontoiatra & medico
RIQUALIFICANTE ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

FPB ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

Aver valutato attentamente gli esami ematochimici di un paziente prima di effettuare una semplice estrazione, aver visto che, nonostante fosse in terapia antiaggregante, avesse un INR normale, è bastato per informare e allarmare il suo ematologo, affinchè modificasse una terapia altrimenti inutile.

E l\'Ematologo ti avrà certamente riso in faccia (e quindi avrai contribuito ad alimentare la fama dell\'Odontoiatra ignorante meglio conosciuto come ODONTOPUFFO), in quanto è assolutamente normale non osservare un significativo aumento dell INR in caso di esclusiva terapia antiaggregante!L\'INR, come tu dovresti sapere, indaga la fase coagulativa dell\'emostasi, quindi il suo valore è severamente influenzato da farmaci anticoagulanti (Coumadin® e Sintrom® per intenderci). La terapia antiaggregante con Fans agisce invece sulla fase piastrinica e (a parte il fenilbutazone e derivati) non è dimostrato un effetto di questa classe di farmaci nella modificazione del valore dell\'INR neppure in associazione con terapia anticoagulante orale!!Con ciò, nota bene, non sto negando che la terapia antiaggregante abbia effetti sull\'emostasi (ritarda infatti la formazione del tappo piastrinico) e sulla \"densità\" del sangue, ma semplicemente ti informo che ciò non ha nulla a che fare con l\'INR che è tutt\'altra cosa!Ti invito dunque a colmare questa voragine nella tua preparazione, per il bene dei tuoi poveri pazienti!! (Non mi dirai che fai fare l\'INR a tutti i pazienti che prendono l\'Aspirinetta????)Delle due l\'una: o non conosci la differenza tra farmaci antiaggreganti e farmaci anticoagulanti (fatto gravissimo frequentissimo nella nostra categoria) e quindi hai usato a sproposito il termine \"antiaggregante\", oppure ti è particolarmente oscuro il concetto di INR e lo semplifichi nella tua testa nel \"Tempo di Emorragia\" che è cosa diversissima!!

Queste sono le mie soddisfazioni quotidiane, che si basano su fatti. Quando parli di \"fumo negli occhi\", dovresti provare un po\' di vergogna.E quando parli di \"artigiani\", in fondo si capisce quanto poco tu abbia appreso.

NO COMMENT...Vai a grattare dei denti che è meglio...

sulla prima parte, ritengo di avere una normale ignoranza visto e considerato che son solo al primo anno. Per quanto riguarda il tuo NO COMMENT, ti pregherei di portare rispetto a FPB in primo luogo, alla sua professione in secondo luogo.. Perché quando dice che dovresti vergognarti.. beh non ha tutti i torti...!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #127378 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
Odonteo quindi tu sostieni che mi debba vergognare perchè esprimo una mia opinione???Cerca di riflettere bene riguardo quello che scrivi perchè continui a distinguerti per l\'inopportunità delle tue risposte e considerazioni (a mio parere).Qui non si tratta di tifare o sostenere qualcuno rispetto ad un altro senza peraltro avere la minima idea di ciò di cui si sta discutendo, si tratta invece di saper ascoltare e \"integrare\" le opinioni che chiunque è autorizzato ad esprimere (criticandole senza sconti se è necessario, per carità!) e arricchire il proprio bagaglio di esperienze anche \"indirettamente\" attraverso il vissuto e le opinioni degli altri.Tu purtroppo non essendo in grado di argomentare nemmeno una riga di quello che dici la butti sul \"tifo\" e sfumi così drammaticamente nel ridicolo...Mi devo vergognare perchè chiamo le cose con il loro nome?Non credo proprio...e come ti ho già in precedenza ricordato non è un problema mio se ciò che scrivo non è conforme alle aspettative di chi legge...Vorrei che anche FPB mi spiegasse il motivo per il quale dovrei provare vergogna se definisco \"fumo negli occhi\" argomentazioni che potranno magari colpire i più sprovveduti ma che non possono che suscitare ilarità in chi invece è all\'interno di questo mondo...PS: per esempio riguardo i pazienti a rischio di cui FPB parlava,(al di là delle problematiche emostatico-coagulative di cui lascio a voi approfondimento che male non vi fa)considerato il fatto che i pazienti \"veramente\" a rischio in studio nessuno si sogna di trattarli per ovvii motivi, alla fine la valutazione dell\'anamnesi pre-chirurgica è principalmente finalizzata alla scelta tra la rossa e la verde(!!!!!!) e all\'opportunità o meno di una profilassi antibiotica!!!Tutto qui.Considerato che nella pratica la rossa va sempre bene (solo da un punto di vista medico-legale non è così) ma ammettiamo che ciò non sia vero, se inventassero un\'anestesia blu a metà tra la due si perderebbe anche questa scelta \"medica\" fondamentale...ahahahahh

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #127386 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
Io nel mio studio cerco di lavorare con qualunque tipo di paziente, ovviamente i casi ingestibili, saranno di competenza ospedaliera.Nella chirurgia, soprattutto implantologica, in interventi di lunga durata, complessi, su pazienti con varie patologie, mi avvalgo della presenza di un\'anestesista.Purtroppo sei una persona un po\' superficiale e arrogante, cosa molto grave per un medico ,o presunto tale, quale diventerai. Ami mettere sul piatto della bilancia concetti medici, sicuramente con competenza, ma ahimè senza sapere nulla del mio paziente. Sei supponente, non hai l\'accortezza di chiedere maggiori dettagli prima di formulare un tuo corretto piano di trattamento, quindi non vale la pena continuare a rispondere ad una persona chiaramente incompetente quale ancora sei.Il paziente non prendeva \"l\'aspirinetta\" ma ticoplidina ed eparina a basso peso molecolare, in seguito ad un episodio trombotico e poichè portatore di protesi valvolare mitralica. Poichè l\'intervento prevedeva più estrazioni in sede mandibolare, con rischio di emorragia post-intervento, è buona cosa,in questi casi, effettuare l\'INR nelle 24h precedenti l\'intervento (ho la fortuna di avere un lab. di analisi vicinissimo e le prenoto la mattina stessa dell\'intervento).Il protocollo, in questo caso, consiste in una terapia antibiotica profilattica e controllo INR. Aggiornati, perchè ne hai veramente bisogno.Dato che non possiedi molto la materia in termini di \"complicanze post-estrattive in pazienti in TAO\",provo a darti una mano: non è la possibile emorragia in sede di intervento a preoccupare, quella si controlla tranquillamente a livello locale con acido tranexamico e compressione...quanto il decorso post-operatorio: nelle successive 12h dall\'intervento si possono sviluppare, nei pazienti scoagulati, emorragie sottomandibolari di non poco conto.Io, con umiltà, quella che manca a te probabilmente, mi sono permesso di contattare il suo ematologo/cardiologo, per confermare il protocollo ed agire secondo coscienza e perizia, oltre che per tutelarmi da un punto di vista medico-legale.Il range INR di una persona normale è intorno a 1. Una persona con protesi valvolare e in terapia antiaggregante, proprio perchè ha bisogno di avere il sangue più fluido, ha valori INR tra 2.5 e 4 e può mai scendere sotto ai 2.Io mi aspettavo, per lavorare in massima sicurezza un INR attorno ai 3. Non avrei operato ovviamente su valori > di 4.L\'INR del paziente quella mattina era di 0.8. Da un punto di vista chirurgico, potevo ritenermi felicissimo, il rischio di emorragia era nullo. Ma il mio paziente non doveva avere INR di una persona normale, doveva essere scoagulato. Ho ricontattato il suo ematologo, il quale non si è messo per nulla a ridere, ma lo ha visitato la settimana successiva, ed ha modificato la terapia.E prima di fare il grande medico, chiedi, perchè rischi di fare solo figuracce, come quella che hai appena fatto.Buono studio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
12 Anni 3 Mesi fa #127401 da
Risposta da al topic Re:odontoiatra & medico
Grazie per la lezioncina sono tutte banalità che conosco benissimo e per la maggior parte assolutamente errate!!!.L\'eparina innanzitutto è un farmaco anticoagulante e non antiaggregante!!!E poi è normalissimo che non modifichi l\'INR!!!agisce con un meccanismo diverso che non influisce sull\'INR!!!!è infatti il farmaco che sostituisce il coumadin prima degli interventi chirurgici!!!!Mamma mia che ignoranza...Sei un caso disperato...Sei un ignorante vero tu...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: odonteocely85
Tempo creazione pagina: 0.623 secondi
Powered by Forum Kunena