file TOMMASO IL GEMELLO

Di più
6 Anni 2 Mesi fa #201935 da SauroClaudio
TOMMASO IL GEMELLO è stato creato da SauroClaudio
Ho voluto riportare questo brano, tratto dagli scritti di Bortocal, uno dei più famosi interpreti eretici dei Vangeli; certo non è un argomento strettamente medico, ma si confà a “Chiacchere”, anche perché il gemellaggio è un argomento che può rientrare benissimo nella medicina. Se poi consideriamo quanto la religione abbia giocato un ruolo fondamentale, nella cultura, nelle arti e nella medicina stessa questo brano è pienamente giustificato. Anche oggi la religione gioca un grande ruolo sulle scelte mediche, ad esempio la fecondazione eterologa, se considerarla morale o immorale, ci mette il suo zampino, per lo meno come storia, come cultura che è stata inculcata nella testa dei ricercatori

[2. Ya‘akov bar Yohosef akhui Yeshua
da Bortocal @ 2006-01-08 - 20:16:25

non ci posso credere (tornato
dall'India, e in attesa di curare i relativi post, che tra un po' vi
inonderanno col racconto delle mie esperienze imperdibili)...

questa volta finisco in manicomio, è
troppo grossa...

ma non posso tacere, sarebbe un
delitto.

vi avevo già parlato dei fratelli di
Joshua (o Yeshua), noto come Gesù, di cui parlano gli stessi Vangeli
riconosciuti dalla Chiesa, ma di cui la Chiesa cattolica nega l'esistenza.

e vi avevo parlato in particolare di
Giacomo, il più autorevole di questi fratelli, che gli subentrò come punto di
riferimento della prima comunità dei suoi seguaci a Gerusalemme (il vero
successore non fu infatti Simone Cefa, Pietro, che dovette il suo ruolo
semplicemente al fatto di essersi recato nella capitale, Roma, dopo la
dispersione della comunità cristiana in Palestina provocata dalla morte di
Giacomo e subito dopo dalla distruzione della città).

ma vi aspetta qualcosa di ben più
sconvolgente.

per avvicinarvi all'argomento,
intanto vi cito una mia mail, scritta da Nasik, Maharashtra (India centrale),
il 29 dicembre:


"l'ultima cosa che voglio
accennarvi - ma che sarà al piu presto oggetto di una nuova puntata del mio
blog, dopo studi accurati, quando torno, è questa.


vi dico il titolo intanto:


Se devi dire una verita dilla più
grossa delle più grosse bugie.


misteriosamente i miei interessi mi
seguono ed è come se una mano magica stesse delicatamente spingendomi verso
qualcosa di importante.


vi ho accennato, sul blog, di questa
recente scoperta del Vangelo DI Tommaso.


notate il "di".


gli altri vangeli sono
"secondo" gli evangelisti.


questo significa che non li scrissero
personalmente, ma furono raccolti e stesi da altri (con l'eccezione forse di
Luca, che sapeva scrivere).


ora questo vangelo ha una forma del
tutto diversa dagli altri, è solo una raccolta di poco più di 100 detti
memorabili (chiamateli pure aforismi) del rabbi Yeshua.


detti che hanno una forza dirompente
strepitosa e che ci danno una immagine ben diversa da quella del Gesù
cattolico.


ora io forse avevo già letto in anni
passati questo testo tra i vangeli apocrifi, ma senza rendermi conto della sua
assoluta importanza.


ora gli stessi studiosi dei vangeli
ufficiali scrivono che essi sembrano dipendere tutti da un testo piu antico,
che doveva essere una raccolta di detti memorabili di Gesù: non si spiegano
altrimenti le troppe coincidenze nel riportarli, difficilmente attribuibili a
coincidenze casuali delle rispettive memorie.




- e - aggiungo ora - siccome i
principali filologi erano (e sono) tedeschi, perchè solo in Germania si è
sviluppato il rigore morale necessario per essere buoni filologi, hanno deciso
di chiamare questa fonte sconosciuta dei detti di Gesù la Quelle, cioè la fonte
(in tedesco), e la indicano con la Q.

bene, proprio a questo testo e ad
alcuni studi sul medesimo è dedicata una avvincente recensione dell'edizione
domenicale del Die Welt, che leggo in aereo nel mio viaggio per Mumbai la
vigilia di Natale. –


viene naturale pensare quindi che
questo di Tommaso sia proprio quel testo Q (al mio ritorno esaminerò l'ipotesi
"scientificamente", cioè filologicamente), cioè il testo base sul
quale si è creata la tradizione cristiana,

- e quindi non il quinto vangelo,
come si suol dire, bensì il primo! –


ciononostante (o forse proprio per
questo) il vangelo di Tommaso fu rifiutato dalla chiesa e anzi fatto sparire;
vi fu un vero e proprio tentativo di cancellarne le tracce, quasi perfettamente
riuscito, se esso alla fine non si fosse salvato in una remota traduzione - in
etiope, mi sembra -

no, in copto.


e la storia della scoperta nel 1945
di questo testo e di alcuni altri sepolti in una giara, in un paesino vicino a
Luxor, da parte di un contadino egizio, che per un po' li usa per accendere il
fuoco, è a sua volta un piccolo meraviglioso romanzo –





ma la cosa in assoluto più
straordinaria è chi può essere l'autore di questo testo.


voi che cosa pensereste se nel libro
che racconta la vita di un personaggio celebre si elencassero (come abbiamo
visto nel mio blog) i nomi dei suoi fratelli, se tra questi vi fosse un Giuda,
detto Tommaso, e se questo Tommaso in quello stesso libro venisse chiamato
"Tommaso il gemello"?


gemello di chi?


la scoperta che il rabbi Yeshua
avesse non solo dei fratelli ma addirittura un fratello gemello lascia davvero
senza fiato. e - devo dire - forse getta anche qualche luce sulla sua presunta
resurrezione.


si capisce poi meglio perché il vangelo
più tardo metta Tommaso di fronte a Gesù, col dito nel costato.


non prendete per ora troppo sul serio
queste notizie, che ricavo forse un po' frettolosamente - e in parte amplifico
di mio - da un articolo letto in tedesco sull'aereo che mi portava qui.


aspetto conferme più rigorose, devo
comprare qualche libro e poi tirerò le mie conclusioni definitive.


diffido comunque delle fantasie di
coloro che riescono secondo loro a ristabilire la verità di fatti occulti a
2.000 anni di distanza.


io voglio rigorosamente non andare
più in là di quello che dicono i testi stessi - come verificato con la famiglia
di Gesù, che basta da sola a distruggere la tradizione cattolica (pensate ad
una Sacra Famiglia con parenti!) ed è scritto nei vangeli, mica altrove...


però quello che di tutto è più
interessante è che fine ha fatto questo Tommaso.


è venuto in India!


ha fondato il cristianesimo in
India... una sola generazione dopo, ed è morto qui vicino, ammazzato, come era
vocazione in quella disgraziatissima famiglia!


beh, per oggi un bel bacione. ne ho
dette di cose pazzesche oggi!".


* * *

dunque, si aggiunga questo: non solo
tra gli apostoli c'era uno che viene chiamato Tomaso Didimo, e Didimo in greco
vuol dire "gemello".

ma non basta! anche Toma vuol dire
"gemello" in aramaico.

è come dire che lo chiamavano
"gemello, il gemello"! ed è pacifico che il suo nome di battesimo
fosse Giuda, e infatti un Giuda lo troviamo elencato nei Vangeli come fratello
di Gesù. dunque in quella famiglia, Yeshua era "il primogenito", come
scrive il Vangelo di Matteo (e la Chiesa commenta che si può essere primogeniti
anche se si è figli unici) - c'è anche scritto che Giuseppe non aveva avuto
rapporti con Maria fino a questo primo parto (e la chiesa qui cambia la
traduzione, perchè il danno per lei è irreparabile).

ma in quella famiglia c'era stato
anche un parto gemellare, solo che di nessun altro fratello di Yeshua si dice
che fosse gemello.

quindi non ci restano che due
ipotesi: che il fratello gemello di "Giuda il gemello" fosse già
morto, oppure che il gemello fosse proprio lui, il primogenito, Yeshua.

tutto fa propendere per questa
seconda ipotesi: in qualche modo, se uno dei gemelli muore, l'altro cessa a sua
volta di essere un gemello, non si può essere i gemelli di un morto; non impedisce
questa ipotesi il fatto che Yeshua fosse definito "primogenito",
perché è ovvio che fra i gemelli uno nasce prima e uno nasce dopo...
e così è proprio Giuda Tommaso, il fratello gemello di Yeshua, che non crede
alla sua resurrezione.

gli altri evangelisti ce lo
rappresentano turbato, mentre appoggia un dito nel costato lacerato di suo
fratello.

che scena! nessuno aveva pensato che
Giuda il gemello era come davanti a uno specchio a esplorare se stesso.

insoddisfatto.


* * *

ma se tutto questo tiene, e nella
cassetta di Gerusalemme fosse rimasto conservato anche qualche briciolina del
DNA della famiglia di Yeshua. perché non raccoglierne un po' per confrontarlo
con quello del sangue della Sindone?

- ma questa è una battuta,
ovviamente...

sulla scia della ricerca (un po'
ridicola) del santo Graal, cioè del Sang Real.

Interessante vero? Anche se ovviamente criticabile.
L’altro giorno ho visto al TG2 il fil “Il nome della rosa” con Sean Connery, bello, veramente bello, rispecchia molto fedelmente quella che era la realtà del 1300 e l'aspetto religioso di quei tempi. E pensare che il tutto avrebbe potuto svolgersi quì a Badia Calavena, nel monte che ho di fronte, Monte di S. Pietro c'era il più grande monastero benedettino del Nord Italia, tanto che nel 1317 (forse sbaglio la data, ma di pochi anni) scappando da Roma si è rifugiato anche un papa, Lucio III.
Il monastero è andato distrutto, perché le pietre sono state utilizzate per costruire le contrade vicine, ma la chiesa è rimasta con una torre alta 45 metri.
Certo il film è romanzato, ma non credo si discosti tanto dalla realtà di quei tempi. Da li possiamo vedere quanta affidabilità possono avere le Sacre Scritture, scritte e riscritte, chissà come manipolate e distorte. Mi chiedo chi era veramente Gesù Cristo, e cosa ha realmente detto; perchè con tutti i passaggi che hanno subito le sue parole, si può pensare che abbiano distolto completamente il messaggio, o certe parti cruciali siano state completamente cancellate perchè scomode alla chiesa di quel tempo.
Pongo un piccolo stralcio, anche se penso che l'abbiate visto tutti.



Io credo che il messaggio di Cristo fosse soprattutto gnostico. Io credo che Gesù fosse un esseno, o provenisse da quella scuola, e la scuola degli esseni non era solo basata sulle sacre scritture, ma su "una dottrina della fede tramite la conoscenza ". Non so se avete letto i manoscritti del Mar Morto, ma ci sono moltissimi punti che riportano alla gnosi.
Preso da Wikipedia:

gnosticismo deriva dalla parola greca gnósis (γνῶσις), «conoscenza». Una definizione piuttosto parziale del movimento, basata sull'etimologia della parola, può essere: "dottrina della salvezza tramite la conoscenza". Mentre il cristianesimo tradizionale (così come definito dai concili ecumenici) sostiene che l'anima raggiunge la salvezza dalla dannazione eterna per grazia di Dio principalmente mediante la fede, per lo gnosticismo invece la salvezza dell'anima dipende da una forma di conoscenza superiore e illuminata (gnosi) dell'uomo, del mondo e dell'universo, frutto del vissuto personale e di un percorso di ricerca della Verità. Gli gnostici dunque erano "persone che sapevano", e la loro conoscenza li costituiva in una classe di esseri superiori, il cui status presente e futuro era sostanzialmente diverso da quello di coloro che, per qualsiasi ragione, non sapevano



Probabilmente credeva anche nella reincarnazione, hanno cancellato quasi tutto ma certi punti sono rimasti: " Che dice la gente che io sia ??" " alcuni dicono che tu sia Elia, altri Geremia, altri uno dei profeti"" Poi c'è l'episodio del cieco nato: " è nato cieco per i suoi peccati o per quelli dei suoi genitori??" Sono chiari riferimenti ad una reincarnazione.
Poi la dottrina che ne è seguita è prevalentemente di S. Paolo. Intendo dire che è più San Paolo che Cristo che ha fondato il cristianesimo, e San Paolo ha espresso la sua visione, la quale poi ha subito pure delle modifiche. I quattro Vangeli sinottici si possono dividere in due vangeli, i primi tre, Marco, Luca, e Matteo derivano da un unica fonte, il Vangelo di Giovanni derva da un altra fonte.
Basti dire che il miracolo più grande che ha fatto Gesù, LA RESURREZZIONE DI LAZZARO, non è neppure accennato nei Vangeli di Marco, Luca e Matteo, e questa è una colpa imperdonabile. Compare nel Vangelo di Giovanni non si sa come.
A questo punto verebbe da dubitare pure dell'autenticità dei Vangeli e dell'esistenza di Cristo. Fatto stà che Cristo , io credo sia veramente esistito, ma abbia detto cose molto diverse. "" Quando farete in modo che due siano uno, e farete si che l'interno sia come l'esterno e l'esterno come l'interno, e l'alto come il basso, , e quando farete del maschio e della femmina una cosa sola, cosicché il maschio non sia più maschio e la femmina non sia più femmina, e quando metterete un occhio al posto di un occhio, ed una mano al posto di una mano, ed un piede al posto di un piede, un immagine al posto di un immagine, allora entrerete nel regno" Dal Vangelo secondo Tommaso.
Bellissimo, intende dire: quando avrete una perfetta percezione della realtà e saprete mettere ogni cosa al suo posto, allora avrete raggiunto la meta"
Mi sembra di sentire l'Entità Andrea: " quando avrete raggiunto attraverso numerose incarnazioni, la perfetta conoscenza della materia, lascerete la materia per altri piani evolutivi"


Certo che la religione ha giocato nella storia una funzione fondamentale nella cultura e nell'arte, ad esempio ho messo l'Ave Maria di Schubert a questa mia "Alba della luna" perché secondo me bellissima, e ben si adatta a queste meraviglie del universo.
Oltretutto si vede proprio la punta della torre del monastero benedettino che era sorto all'inizio dell'anno 1000, e di cui è rimasta solo la chiesa e la torre; dentro la chiesa stà scritto su una pietra " qui soggiornò per un anno il papa Lucio III".
Era scappato da Roma per le diatribe fra le famiglie nobili che si contendevano il papato.
Poi è soggiornato diversi anni a Verona. Quello del Monte di S. Pietro era il più grande monastero benedettino del Nord Italia.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 2 Mesi fa #201980 da Domenica Vadalà
Risposta da Domenica Vadalà al topic TOMMASO IL GEMELLO
mancava solo che parlassi di Gesù...
Sei partito dai laser, sei passato alla sindrome di morgellons,passando per tanti altri argomenti alcuni più o meno condivisibili.
Adesso di che parlerai collega?
Ti do un suggerimento : Cinema ,musica, arte , sport e altri argomenti..
La sessione chiacchiere nasce per parlare di cose un pò frivole roba insomma da tempo libero.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 2 Mesi fa - 6 Anni 2 Mesi fa #201984 da SauroClaudio
Risposta da SauroClaudio al topic TOMMASO IL GEMELLO
Non è colpa mia se ho tanti interessi; per le cose semplici non preoccupari , verranno anche quelle.
Intanto credo che anche questo argomento possa interessare molti su questo Forum.
Ultima Modifica 6 Anni 2 Mesi fa da SauroClaudio.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: ishasjDomenica Vadalà
Tempo creazione pagina: 0.586 secondi
Powered by Forum Kunena