file Domande di ematologia

Di più
7 Anni 11 Mesi fa #178173 da Poison
Domande di ematologia è stato creato da Poison

- ho letto che il dosaggiodel  TfR plasmatico serve per distinguere l'anemia da carenza da quella dovuta a malattie croniche. ma alla fine, in entrambi i casi, c'è una ridotta disponibilità di ferro a livello midollare, perchè non aumenta il TfR anche nell'anemia da mal croniche?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Avatar di
  • Visitatori
  • Visitatori
7 Anni 11 Mesi fa - 7 Anni 11 Mesi fa #178176 da
Risposta da al topic Domande di ematologia
In maniera semplicistica perchè il TfR non è influenzato dalle citochine espresse in seguito ad anemie dovute a fenomeni infiammatori cronici, quindi nelle anemie croniche ad es, mentre nelle anemie sidorepencihe si riscontra un aumento del TfR
www.elasitalia.it/files/194_142.pdf (vedi soprattutto utilizzo clinico)
Ultima Modifica 7 Anni 11 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 11 Mesi fa #178441 da fausto.castagnetti78
La sintesi del recettore della Transferrina è inversamente proporzionale alla quantità di ferro presente a livello tissutale.
Quindi, schematicamente:
- in caso di siderocarenza, i depositi di ferro a livello tissutale sono depleti ed i livelli di TfR sono alti
- in caso di anemia da flogosi cronica, c'è una ridotta biodisponibilità di ferro, ma i depositi tissutali non sono depleti, quindi i livelli di TfR sono bassi

Tieni però presente che, routinariamente, per distinguere le due condizioni è sufficiente dosare sideremia, TIBC, saturazione del ferro e ferritinemia. Nessuno dosa il TfR a scopo diagnostico.

Ciao ciao
Fausto

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: fausto.castagnetti78
Tempo creazione pagina: 0.302 secondi
Powered by Forum Kunena