file info vita da specializzando e da medico specialista

  • Avatar di Autore della discussione
  • Visitatori
  • Visitatori
7 Anni 7 Mesi fa #176634 da
Ciao a tutti! Vi chiedo gentilmente di descrivermi un pò cosa sign nel quotidiano, vivere da specializzando e sptt da medico specialista in radiotp.
Devo decidere dove chiedere la tesi e sono indecisa tra alcune spec: radiodg( in particolare ecografia o interventistica), RADIOTP, anest! so che l'ultima è completam diversa ma... rispecchia anch'essa parte di me...l'adrenalina del 118/rianimaz e il forte desiderio di alleviare i pz dal dolore(tp antalgica!)
Mi interessano le scuole di spec a Bologna, quindi se qlc freq proprio in qs città... aiutatemi!!!!!! ve ne sarò grata a vita!
Inoltre, non avendo 30 di media  :-[  vorrei sapere se ci sono speranze!
Sptt, che prospettiva ha un radioterapista alla fine della specialistica!?!?! Il lavoro è prettamente ospedaliero se non sbaglio ... ho paura di restare a bocca asciutta dopo tutti qs anni di fatica e sudore.
e un piccolo accenno al profilo economico...sapete dirmi qlc? grazie mille!!!!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 2 Mesi fa #179438 da hukusyu
Talmente a bocca asciutta che io che stò per entrare al terzo anno di specializzazione in radioterapia mi stò preparando per entrare in altra specialità. Prima di entrare nutrivo discrete aspettative considerando RT una specializzazione completa ed invece si è rivelata solamente un ibrido fra la centesima perte di ciò che fa un radiologo (e fatta male peraltro) e di quello che può fare un oncologo ma solamente di striscio ed in modo quasi volutamente incidentale e superficiale. Fare il radioterapista non ti può gratificare come medico in quanto non servi a nulla...l'indicazione alla radioterapia che dovresti dare tu l'ha praticamente già data l'oncologo che ti invia un suo paziente che necessita di RT....la simulazione del piano la fa praticamente il tecnico radiologo cosi some la TC di centraggio...l'erogazione della terapia viene ugualmente fatta dal tecnico radiologo che ha piu esperienza del medico nell'attuare le verifiche. Il medico alla fine si ritrova a fare effettevamente solo due cose: I) la contornazione del target e degli organi a rischio davanti ad un computer a mettere e togliere pallini...attività per la quale gli strutturati hanno anche il coraggio e l'insolenza di correggerti anche dopo che hai imparato a farlo bene , quando invece un ultimo studio presentato a Firenze sulla contornazione del volume target dello stomaco post operatorio ha mostrato differenze madornali(anche di cm ) fra istituzione e istituzione (figurarsi le differenze millimetriche che usano a pretesto per sfogare su di tele loro frustrazioni) e II) somministrare qualche crema lenitiva per gli arrossamenti cutanei da radioterapia o poco di più. Vi ritrovate a farvi insultare da gente che è talmente regredita dal punto di vista MEDICO che se la fa addosso se ad un certo punto si deve prendere la minima responsabilità come ad esempio prescivere un farmaco che non sia una crema idratante!! In tale reparto, chi ha studiato sul serio, si sente solo sfruttato per scrivere cartelle  per 12 ore al giorno in barba a qualsiasi contratto perdendo tutte le conoscenze mediche che aveva acquisito in anni di studi seri. In sostanza direi che se ti piace la Medicina non devi fare radioterapia ed orientarti verso una branca che sia fedele alla nostra scelta iniziale. Qui al massimo ci si può trovare bene un ingegnere o i fisici che ci lavorano...che se non fosse per loro...altro che RT!! 
Ringraziano per il messaggio: takai

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.649 secondi
Powered by Forum Kunena