file Situazione lavorativa odontoiatria

Di più
3 Mesi 3 Settimane fa #209181 da X-rays
Ciao a tutti! Ho letto negli ultimi tempi molti messaggi negativi in merito alle prospettive lavorative come odontoiatri. Mi piacerebbe raccogliere le vostre esperienze in merito come giovani odontoiatri. La specializzazione è richiesta dagli studi odontoiatrici oppure basta la sola laurea? È vero che non c'è lavoro se non si è figli d'arte o non si dispone di una somma tale da aprire uno studio in proprio?
Grazie in anticipo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
2 Settimane 1 Giorno fa #209228 da ardente.vittorio
Ciao, guarda tutto sta nel capire cosa ci si aspetti dalla professione, se si immaginano i tempi del medico della mutua che nella stanzetta aveva anche il riunito odontoiatrico ed a tempo perso estraeva denti, siamo lontani, se ci si aspettano i successivi periodi dove il neolaureato in Medicina sceglieva la specialità in Odontostomatologia perché più corta e perché garantiva un tenore di vita piuttosto alto ed anche una qualità (visto che per il 90 % era praticata in regime di libera professione) piuttosto adattabile, siamo lontani anche da quei tempi. Se hai aspettative più realistiche, sicuramente hai scelto una buonissima professione, di studi dentistici ne è piena l’ Italia, di conseguenza ad inizio carriera questo ti fa sicuramente gioco, in quanto essendo un campo in continuo fermento, se vuoi realmente lavorare non rimarrai neanche un giorno senza farlo, poi anche perché diciamocelo chiaramente le professioni mediche in Italia (sia Medicina e Chirurgia sia Odontoiatria) ti preparano egregiamente a livello teorico, ma nulla a livello pratico, che tradotto significa che i Medici e gli Odontoiatri escono dall’ Università che sono “scienziati” (ed infatti tutto il mondo vuole laureati italiani) ma non sanno fare ne i Medici ne i Dentisti e lo devono imparare.
Cosa c’è di meglio per imparare che avere tra le mani un via vai continuo di pazienti ? Nulla. Poi con gli anni, capirete per cosa sarete più portati, su quello ci si specializza e ci si costruisce una carriera. Ecco è questo il punto fondamentale, il dentista tuttologo non funziona più, siate degli ottimi professionisti in una determinata branca dell’ Odontoiatria ed affinate i protocolli in quella branca, se siete degli ottimi chirurghi occupatevi di estrazioni complesse o di implantologia, se vi accorgete che lavorare con i bambini vi rende felici e allora occupatevi di pedodonzia, se vedete che la pazienza ed il lavoro microscopico è il vostro forte, che aspettate ad entrare nell’ olimpo della cura canalare ? Se la tua preoccupazione è il trattamento economico, ti domando come sopra, cosa ti aspetti ? Gli anni ’80 dove bastava curare 5 carie al giorno ed uscivi a comprarti macchina, barca e castello ? Allora forse ci è rimasto solo il calciatore ad alti livelli per fare ciò, ti aspetti di stare un po’ sopra la media rispetto ad i tuoi coetanei che hanno preso altre strade ? Sei probabilmente ancora nella professione giusta. Il costo della vita è cambiato, ora è più caro tutto, le case, le barche, le bollette e perfino la scuola dei figli (anni fa gratuita ) , quindi si, se sei uno dei tanti, la barca non la riesci a mantenere (ma puoi affittarla per tutto il mese d’ agosto questo ancora si) , se sei il top nella tua branca come ti dicevo, forse potrai avere ancora chance. Ora passo alle tue domande conclusive :
1. Negli studi è sufficiente la Laurea, niente specializzazione, quella è ormai necessaria per i concorsi pubblici, se vuoi entrare nel SSN dimenticatelo senza specializzazione, ma nell’ attività privata, vai tranquillo.
2. Ti ho parzialmente risposto, il lavoro c’è, in alcuni casi anche sottopagato ma sicuramente c’è e serve per imparare, certo come in tutte le professioni se sei figlio d’arte sei avvantaggiato (ma solo economicamente, di sicuro non professionalmente) perché è vero che magari mamma e papà ti cominciano subito a far guadagnare qualche soldino, ma è pur vero che se non esci dal nido, imparerai solo i protocolli chirurgici/medici di mamma e papà e professionalmente vali nulla (salvo casi in cui sei figlio di luminari, ma sono 10 casi in tutto il paese) , certo gestirai i pazienti storici dello studio e sarai felice uguale.
Ora con le nuove leggi che hanno aperto anche a società di capitali la questione sanità (è questo a cui tutti si riferiscono e si lamentano) , è vero che pullula di pseudo cliniche ed ambulatori odontoiatrici, che stanno portando verso il basso gli onorari, ma è altrettanto vero che è cresciuto esponenzialmente il discorso delle direzioni sanitarie,
infatti da neolaureato appena cominci a girare nel mondo del lavoro, riceverai continue proposte di direzioni sanitarie .
Ringraziano per il messaggio: X-rays

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: odonteocely85
Tempo creazione pagina: 0.369 secondi
Powered by Forum Kunena