Cari Colleghi,

rivolgiamo un sincero ringraziamento a quanti, nonostante le condizioni atmosferiche estreme, sono intervenuti e rimasti sino all’ultimo alla Manifestazione al MIUR di giorno 5 marzo.
Un ringraziamento particolare lo rivolgiamo a Maria Elisa Di Cicco, Coordinatrice Nazionale del Comitato Aspiranti Specializzandi ed ai colleghi del Comitato di Roma, che si sono contraddistinti per l’impegno e la passione nell’organizzazione del sit in e di tutte le iniziative messe in campo negli ultimi mesi.

Qualche aggiornamento e precisazione:
1) Nel corso dell’incontro intercorso a margine della manifestazione i vertici del MIUR hanno garantito che potranno partecipare al concorso esclusivamente quanti già in possesso dell’abilitazione. È stato ribadito che tale determinazione non è mai stata in discussione. Lo precisiamo per evitare di alimentare infondate aspettative per i colleghi abilitandi, ai quali rivolgiamo l’invito piuttosto ad organizzarsi sin da adesso per avviare un’azione preventiva nei confronti di eventuali ritardi del concorso relativo all’A.A. 2009/2010.
2) Tanto dal fronte Commissione Salute, quanto dal Ministero del Welfare, ci confermano che ha avuto luogo l’annunciata riunione tra gli stessi ed il MIUR nel pomeriggio di giorno 5. Sembra che la manifestazione abbia “lubrificato gli ingranaggi” e che il MIUR si sia dichiarato disponibile a venire incontro alle richieste delle Regioni, riservandosi entro i primi giorni della prossima settimana a reperire dei posti aggiuntivi per le scuole di medicina delle emergenze urgenze, in tempo cioè per l’approvazione del fabbisogno nella Commissione Salute del 12 e nella Conferenza Stato Regioni del 19.
3) Cercheremo di monitorare il lavoro del MIUR sugli accorpamenti, affinché siano mantenute le aperture a noi fatte, ma soprattutto siano adottati criteri oggettivi e trasparenti.

Riportiamo di seguito la rassegna stampa a supporto delle nostre affermazioni.

05-03-09
UNIVERSITA': MIUR, ENTRO 10 APRILE BANDI SPECIALIZZANDI MEDICINA

(ASCA) - Roma, 5 mar - Questa mattina i rappresentanti del Miur hanno ricevuto le associazioni dei futuri specializzandi delle facolta' di medicina, Sims e Federspecializzandi, che chiedevano garanzie sulle procedure dei concorsi per l'accesso alle scuole di area sanitaria e sugli accorpamenti delle stesse.((Il Ministero ha rassicurato gli studenti sulla pubblicazione dei bandi ''entro la prima decade di aprile 2009'' e ha confermato l'impegno del ministro Gelmini a ''perfezionare questo adempimento nella Conferenza Stato-Regioni del 19 marzo''.((Sul processo di riordino delle scuole di specializzazione, il Ministero ha poi confermato ''l'impegno a procedere alla razionalizzazione salvaguardando le eccellenze e considerando le esigenze territoriali''.((''Il Decreto Ministeriale sull'assegnazione dei contratti - si legge in una nota - sara' dunque tempestivamente firmato dal ministro Gelmini dopo l'acquisizione del decreto sui contingenti nazionali delle scuole da parte del ministero della Salute''.((''Perche' le legittime aspettative dei medici in formazione vengano garantite pienamente - hanno spiegato i rappresentanti del ministero - occorre ora che la Conferenza Stato-Regioni e i presidi delle facolta' di medicina adempiano alle loro funzioni''.((res/sam/ss


SPECIALIZZANDI: LENZI (CUN), CONCORSO A MAGGIO SPIACE RITARDO

(AGI) - Roma, 6 mar.

- Il concorso per l'accesso alle scuole di specializzazione medica si fara' a giugno prossimo con tre mesi di ritardo rispetto al 2008: dispiace il ritardo che si aggrava per chi laureatosi regolarmente deve utlteriormente aspettare in ragione del ritardo. Lo afferma il Presidente del Cun, Consiglio Universitario Nazionale, Andrea Lenzi per il quale, "l'iter per la pubblicizzazione del bando di concorso da parte del Miur, ora prevede la definizione dei contingentamenti - quanti cardiologi o gastroenterologi - da parte della Conferenza Stato-Regioni il 19 marzo prossimo". Insomma, salvo imprevisti, il concorso per i 5000 posti alle scuole di specializzazione si fara' a giugno. "Ma - obietta il Presidente Nazionale del Sigm, Segretariato Italiano Giovani Medici, Walter Mazzucco - la specializzazione e' un prerequisito essenziale per accedere al ruolo di dirigente medico ed il ritardo nell'accesso alla formazione implica un ritardo al mondo del lavoro: ogni mese che passa senza contratto e' un mese perso, un danno non solo formativo". Dal Ministero dell'Universita' (Miur) competente assieme al Welfare, vengono rassicurazioni sulla pubblicazione dei bandi entro la prima decade di Aprile 2009, fermo restando "l'impegno" a trovare un accordo con le Regioni in sede di Conferenza Stato Regioni.
"Siamo nelle mani dell'alta burocrazia ministeriale che decide spesso senza criteri sulle pelle dei giovani medici - aggiunge Mazzucco - come e' stato per gli accorpamenti delle scuole di specializzazione fra regioni diverse e nella stessa regione: non siamo contrari a questa riforma ma non la si puo' calar dall'alto a ridosso del concorso". Dunque, forte perplessita' sull'applicazione degli accorpamenti delle scuole di specializzazione per il corrente anno accademico: "anche se abbiamo registrato l'apertura del Miur a limitare l'entita' della razionalizzazione, in funzione delle specificita' regionali - conclude Mazzucco - Ci appelliamo al Ministro Gelmini affinche' queste dichiarazioni si traducano in atti concreti ed alle Regioni perche' non ostacolino ulteriormente l'iter".