Cari Colleghi,
vi informiamo che in data odierna una delegazione delle Sedi Locali SIGM-SIMS e del Comitato aspiranti specializzandi di Messina, Catania e Palermo è stata ricevuta dall’Assessore Regionale della Sanità, Dott. Massimo Russo, a seguito dell’indizione dello stato di agitazione della categoria per la mancanza di politiche regionali di sostegno alla formazione specialistica dei giovani medici.
La delegazione ha presentato verbalmente e per iscritto le seguenti richieste:
1) reperimento delle somme atte a garantire la copertura degli oneri finanziari relativi ai contratti di formazione specialistica assegnati nell’A.A. 2007/2008 e precedenti;
2) finanziamento di un numero congruo di posti regionali da mettere a bando per l’A.A. 2008/2009;
3) convocazione urgente dell’Osservatorio Regionale della Formazione medico specialistica, organismo tecnico che non viene riunito da più di un anno, al fine di affrontare le problematiche applicative della Riforma dell’Ordinamento Didattico delle scuole di specializzazione, che partirà nel corrente anno accademico.
L’Assessore, pur dimostrandosi informato e sensibile alle richieste dei nostri delegati, ha rappresentato le condizioni critiche in cui versano le casse regionali a seguito della mancata approvazione del Bilancio, e nel particolare nel capitolo della Sanità. Lo stesso si è limitato pertanto ad annunciare il reperimento delle somme atte a garantire la totale copertura degli oneri finanziari relativi ai contratti di formazione specialistica assegnati nell’A.A. 2007/2008 e precedenti soltanto in sede di approvazione del bilancio. Nelle more cercherà di utilizzare un fondo residuo pari a 7 milioni di euro per far fronte ad un iniziale e parziale anticipo delle somme arretrate alle Università. Ma anche su questo fronte i tempi non sono stati definiti
Per quanto concerne il punto 2) nello stigmatizzare il fatto che le precedenti amministrazioni regionali non abbiano nel corso degli anni provveduto all’opportuno rinpinguamento del capitolo relativo ai posti regionali, non ha potuto fornire alcuna garanzia rispetto all’ipotesi di finanziamento di posti regionali da mettere a bando per l’A.A. 2008/2009.
Si è invece dichiarato disponibile a convocare in tempi brevi l’Osservatorio Regionale della Formazione medico specialistica, organismo tecnico che non viene riunito da più di un anno, al fine di affrontare le problematiche applicative della Riforma dell’Ordinamento Didattico delle scuole di specializzazione, che partirà nel corrente anno accademico.
È comunque chiaro che le nostre richieste potranno eventualmente trovare accoglimento soltanto a seguito dell’avallo politico della Giunta Regionale nella sua interezza. 
La delegazione, preso atto delle risposte non soddisfacenti dell’Assessore e nel ringraziarlo per la disponibilità ad aver ascoltato le ragioni dei giovani medici, ha confermato seduta stante la messa in campo del preannunciato sit in regionale, autorizzato dalla Questura, che avrà luogo in data 24 febbraio 2009, chiedendo all’Assessore di farsi portavoce del profondo malcontento della categoria in sede di Giunta Regionale, al fine di reperire le somme richieste da altri capitoli affini (lavoro e formazione).