Care Colleghe e cari Colleghi,

in relazione agli emendamenti al cosiddetto Decreto Legge di semplificazione fiscale (Disegno di legge A.S. n. 3184 - “Conversione in legge del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento”), recentemente approvati dal Senato della Repubblica, con particolare riferimento all’emendamento 3143 a firma dei Sen. Thaler Ausserhofer e Pinzger, si sta diffondendo la voce allarmistica in relazione all'ipotesi di un nuovo prelievo fiscale aggiuntivo a carico di alcune componenti della categoria dei Giovani Medici (dottorandi, medici in formazione specialistica e corsisti in medicina generale).

Nel dettaglio, l’emendamento in questione (http://www.senato.it/documenti/repository/dossier/studi/2012/Dossier_346.pdf), introdurrebbe l’obbligo di tassazione su borse di studio, assegni e sussidi per studio o addestramento professionale, da chiunque corrisposti, superiori ai 11.500 euro/anno (a parziale modifica dell’Art. 50 Comma 1c del Testo Unico delle Imposte sui Redditi): difatti, la parte eccedente a tale limite, ai fini fiscali, verrebbe considerata reddito assimilato a lavoro dipendente e potrebbe essere soggetta a prelievo fiscale.

Leggi l'articolo completo su www.giovanemedico.it